Sabato 28 Gennaio03:56:11
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

Manovra finanziaria: la CISL Rimini chiede tagli costi della politica

Attualità Rimini | 13:08 - 09 Luglio 2011 Manovra finanziaria: la CISL Rimini chiede tagli costi della politica

Di fronte alla recente manovra finanziaria disegnata dall'Esecutivo, la Cisl di Rimini valuta la possibilit di lanciare una serie di "iniziative di mobilitazione contro l'aumento della pressione fiscale e per sollecitare la riduzione dei costi della politica". Il prossimo lunedi, si legge in una nota dell'organizzazione sindacale - verr convocato il comitato esecutivo riminese "con al centro la manovra economica e le conseguenti iniziative di mobilitazione sul territorio. La Cisl - viene osservato - intende sollecitare Governo e Parlamento a modificare le misure inique contenute nella manovra finanziaria, a partire dalle pensioni che di fatto coinvolgono la quasi totalit dei pensionati riminesi". A giudizio della Cisl di Rimini, ancora, " necessaria una maggiore equit e occorrono interventi urgenti" come l'immediata riduzione dei costi della politica; l'abolizione della misura che riduce a meno della met dell'inflazione la rivalutazione delle pensioni fino ai 1.400 euro lordi; la salvaguardia dei livelli essenziali dei servizi offerti ai cittadini; lo stanziamento per il Fondo per la non autosufficienza; l'uniformit tra le aliquote previdenziali del lavoro a progetto e del lavoro autonomo e quelle del lavoro dipendente e il rafforzamento della contrattazione integrativa decentrata nel pubblico impiego.

< Articolo precedente Articolo successivo >