Mercoledý 20 Ottobre20:05:33
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

Chiude ACI-CSAI Racing Week End al Misano World Cicuit

Sport Misano Adriatico | 09:21 - 06 Giugno 2011 Chiude ACI-CSAI Racing Week End al Misano World Cicuit

Si è concluso al  Misano World Circuit l’ACI-CSAI Racing Week End che ha visto lo svolgimento di un programma particolarmente ricco di gare riservate ai Campionati Italiani in Pista, della Commissione Sportiva Automobilistica dell’Automobile Club d’Italia.
Al termine di una gara che lo ha visto difendere strenuamente il primato guadagnato alla prima staccata, Raffaele Marciello (Prema Power Team) si aggiudica gara 2 nel secondo appuntamento stagionale per il Campionato Italiano Formula Tre. Il pilota italo-svizzero, con i suoi 16 anni di età, entra così nella storia dell’automobilismo italiano come il più giovane pilota ad aver vinto una gara della prestigiosa serie tricolore quest’anno alla 46esima edizione. A tenere sotto pressione l’allievo del Ferrari Driver Academy ed in tutti i 19 giri completati, ci ha pensato Eddie Cheever, partito in pole sulla griglia delineata per inversione delle primo otto posizioni delle qualifiche. Il romano del Lucidi Motors, costretto a cedere alla prima curva, rimane nella scia del battistrada provando in più occasione l’attacco, ma senza esito. A guadagnare il terzo gradino del podio all’ultimo giro è invece Sergio Campana (BVM-Target) e dopo aver avuto ragione prima del francese compagno di squadra, Maxime Jousse e poi dell’argentino Facu Regalia (Team Ghinzani) nelle ultime curve. Alle spalle del californiano Michael Lewis (Prema Powerteam), Edoardo Liberati (Team Ghinzani) chiude al settimo posto incamerando i punti utili a consolidare la leadership di campionato davanti a Marciello a -6 e Lewis e Jousse appaiati a –7 dalla vetta. Il francese Brandon Maisano (BVM-Target), l’anconetano Daniel Mancinelli (RP Motorsport) ed il reggiano Federico Vecchi (LineRace-Co2Motorsport) chiudono invece la Top-10 di una gara che ha emozionato in tutte le posizioni.
Gerrard Barrabeig e Robert Visoiu sono i vincitori della doppia gara svoltasi questo weekend sul Misano World Circuit del Campionato Italiano Formula ACI-CSAI Abarth Selenia e Formula Abarth European Series Selenia. Gara uno è stata segnata dall’esclusione di Patric Niederhauser, giunto primo al traguardo, ma risultato sottopeso durante le verifiche tecniche. Podio in gara 1, quindi, per Barrabeig (BVM), Sirotkin (Jenzer Motorsport) e Heche (BVM). Gara 2 ricca di sorpassi e divertente agli occhi del pubblico. Sul traguardo Primo è Robert Visoiu (Jenzer Motorsport), Roman De Beer (Victoria World) e Luca Ghiotto (Prema Powerteam). Incredibile la rimonta di Nicolas Costa (Cram Competition) e Dustin Sofyan (Eurointernational), partiti ventunesimo e diciannovesimo e giunti al traguardo sesto e settimo. Prossimo appuntamento per il Campionato Italiano il 17 luglio a Imola, mentre per l’europeo bisognerà aspettare il 7 agosto per vedere la gara di Spa.    

Vittoria  assoluta e di classe GT Cup della  Lamborghini Gallardo di Piccini-Livio (Mik Corse) in gara-2 del secondo appuntamento del Campionato Italiano Gran Turismo davanti alla Porsche GT3R di Cordoni-Ruberti  (Autorlando), primi della classe GT3,  e all’Audi R8 LMS di Bonanomi-Sonvico (Audi Sport Italia). Il successo di Piccini-Livio è stato facilitato dalle quattro ruote motrici della vettura, che si è trovata a proprio agio su un tracciato molto bagnato a causa della pioggia abbondante caduta per tutta la gara. Nel finale Ruberti, dopo aver preso la vettura da Cordoni, si è avvicinato sensibilmente al suo avversario, ma Livio è riuscito a gestire al meglio la situazione, regalando  per la prima volta una  vittoria assoluta  ad una vettura di classe GT Cup. Nella GT2 il primo gradino del podio è andato a Geri-Rossetto (Ferrari F 430-Vittoria Competizioni), mentre nella GT 4 si sono imposti Cassera-De Lorenzi (Ginetta G50-Happy Racer). Al termine della gara, la Lamborghini Gallardo dei vincitori e di Sanna-Stancheris sono state sottoposte a verifica, pertanto il risultato è per il momento sub judice in attesa della conformità tecnica delle vetture.

Due gare molto accese quelle del terzo appuntamento con il Campionato Italiano Turismo Endurance.  In gara 1 nella divisione 24 H Special, vittoria casalinga per il sammarinese Paolo Meloni su BMW M3 E92, che ha passato la gemella di Piero Necchi durante le soste obbligatorie ai box. Terzo l’altro alfiere W&D Walter Meloni particolarmente in forma sulla pista di casa con la versione E46 della BMW. Arrivato il primo successo in Super Production per il romano Simone Di Mario con la Ford Focus RS ufficiale, mentre nella Seat Ibiza Cup il successo è stato per il F.1  Ivan Capelli e Marco Coldani. Il capitolino Montali è tornato al successo in Super 2000 con la sempre performante BMW 320i, seguito dalla gemella di Mariano Bellin. In gara 2 risposta con vittoria nella 24H Special del leader tricolore Necchi su BMW, seguito dal bolognese Luca Rangoni ed il milanese Danilele Mulacchiè anche loro sulla BMW M3 E46, di nuovo in forma dopo la noia al motore della prima corsa. Terzo sul podio il toscano Bacci anche lui sulla M3 tedesca. In divisione Super Production rivincita di Giiancarlo Busnelli al volante della Seat Leon Long Run su Di Mario e la Ford Focus ufficiale, alla fine di ottimo week end. Altra rivincita quella in Super 2000, Mariano Bellin su Fabrizio Montali, entrambi sulle BMW. Guido Buratti si riscatta con il successo nella Seat Ibiza Cup, dopo il ritiro in gara 1.

Week end di Misano del Campionato Italiano Prototipi nel segno di Fabio Francia e l’Osella PA 21/P Honda. Il milanese figlio d’arte ha conquistato la pole position e dominato la corsa alla quale a imposto il suo ritmo. Scattato dalla seconda posizione il bresciano Ivan Bellarosa su Wolf GB 08, la ha difesa e mantenuta per l’intera gara. Rimontato fino alla trza posizione finale il comasco Davide Uboldi sempre più in sintonia con la sulla nuova Norma M20 Honda di classe CN2, con la quale ha preceduto sul traguardo la brava romana Marika Diana. Il romano Ranieri Randaccio si è imposto tar le cilindrate fino a 3000 cc di classe CN4 al volante della Lucchini BMW.

Una vittoria a testa nelle due gare del Campionato Italiano Superstars per le Mercedes C63 AMG di Luigi Ferrara (primo in gara 1) e Max Pigoli. Proprio quest'ultimo, al volante della vettura della Casa tedesca schierata dal team Romeo Ferraris, cogliendo il successo sotto la pioggia in gara 2, ha conquistato ulteriori punti e si è portato al comando della classifica della serie tricolore. in cui adesso precede lo stesso Ferrara e Biagi appaiati a 18 punti di distacco dal capofila. Bene anche le BMW, con la volata finale che in gara-2 ha consegnato a Thomas Biagi il secondo posto su Christian Montanari, in ritardo di appena 22 millesimi.

Seconda vittoria stagionale per il lecchese Marco Mapelli nella seconda gara del terzo round della Carrera Cup Italia. Al termine di una prova molto combattuta disputata con pista bagnata, il portacolori dell’Ebimotors-Centro Porsche Varese ha preceduto il suo compagno di squadra Alessandro Balzan e l’anconetano Enrico Fulgenzi (Centro Porsche Firenze by Heaven 19).  La vittoria di Mapelli è maturata nelle prime battute, quando il campione in carica della GT Cup ha preso il comando, non abbandonandolo più fin sotto alla bandiera a scacchi. Alle sue spalle si è accesa una bagarre che ha visto alternarsi in seconda posizione dapprima Busnelli, poi Frassineti e Monti e,infine, Balzan, che consolida la leadership provvisoria nella classifica generale.

Dominio del friulano Simone Monforte nelle due gare del Trofeo Abarth 500 Selenia Europe e Italia. In gara 1 il vincitore ha preceduto il vento Nicola Baldan che conserva la testa delle due classifiche del monomarca torinese. In gara due seconda piazza per il pesarese Franco Cimarelli.

Prossimo appuntamento con ACI-CSAI Racing Week end dal 17 al 19 giugno dall’Autodromo dell’Umbria a Magione.

Info: www.acisportitalia.it

< Articolo precedente Articolo successivo >