Mercoledý 27 Ottobre23:08:28
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

'Il ruggito del coniglio'apre il Bellaria Film Festival

Eventi Bellaria Igea Marina | 10:15 - 03 Giugno 2011

Il Bellaria Film Festival giunge alla sua ventinovesima edizione presentando, come nel suo stile, un percorso particolarissimo. Nata come rassegna dedicata al cinema indipendente, la direzione, capeggiata quest'anno dal regista e autore Fabio Toncelli, ha messo in primo piano il fil rouge del documentario, nella più ampia veduta del termine e del genere: le sue forme, le tecniche, la divulgazione, gli strumenti, dalla radio al 3D. Inaugurazione unica nel suo genere che ha visto protagonisti Antonello Dose e Marco Presta con la diretta del programma radiofonoco "Il ruggito del coniglio". Non da contorno la presentazione del libro "Un calcio in bocca fa miracoli" di  Marco Presta e la premiazione dei "Cortoconigli", i corti più "raccapriccianti" degli ascoltatori. Concorsi, rassegne, eventi, incontri, workshop e doc-lab, contraddistingueranno, senza soluzione di continuità, tutta la durata della manifestazione con personaggi in giuria del calibro di Giulio Scarpati, Alberto Crespi, Bernardo Iovene. Tra gli altri anche Etra Palazzi, Gory Piaca e Paolo Angelini nelle sezioni Italia Doc, Crossmedia Doc e Casa Rossa Doc, insieme agli studenti del DAMS di Bologna. Presenti inoltre esperti del settore, da cui si potranno cogliere le nuove tecniche e una pluralità di piattaforme espressive, con particolare attenzione ai media digitali. Ma Bellaria Film festival ha anche una visione internazionale, con una rassegna di sei fra i più bei documentari stranieri dell’ultimo periodo, provenienti da USA, Svezia, Israele, Regno Unito, Danimarca e Corea. Un evento che si contraddistingue sempre per il suo fermento creativo, capace di innovarsi e stupire di anno in anno.
Foto Altarimini.it
Guarda servizio video

< Articolo precedente Articolo successivo >