Luned́ 13 Luglio20:48:53
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

Eclatanti novità dagli scavi di Verucchio

ASCOLTA L'AUDIO
Cultura Verucchio | 12:27 - 23 Marzo 2011 Eclatanti novità dagli scavi di Verucchio

Armi, troni, gioielli e persino abiti, tutto di inestimabile valore. Gli oggetti rinvenuti nelle tombe villanoviane di Verucchio veicolano identità, ruoli e funzioni di un’elite sociale che ha saputo raccontarsi nel tempo, nello spazio e nei rituali funerari.
Dall’altura affacciata sul mare, i signori di Verucchio controllavano il commercio dell’ambra che arrivava dal Baltico. Sotto il loro controllo, artigiani specializzati lavoravano, con tecniche incredibilmente complesse e raffinate, ambra, bronzo, ferro e legno, producendo oggetti e strumenti di eccezionale qualità.
Gli scavi archeologici effettuati nell’ultimo lustro a Verucchio (nell’entroterra riminese), hanno portato alla luce oltre 80 tombe di uomini e donne villanoviane sepolti tra l’VIII e il VII secolo a.C. con ricchissimi corredi.
Il convegno internazionale che si terrà a Verucchio dal 20 al 22 Aprile 2011 farà il punto sui clamorosi ritrovamenti e sugli studi interdisciplinari che ne sono scaturiti.
Al microfono di Grazia Antonioli, la dottoressa Patrizia Von Eles direttore degli scavi del Museo di Verucchio

ASCOLTA L'AUDIO