Venerdý 22 Novembre20:31:36
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

Con Altarimini, l'Alta Valmarecchia ha aperto la sua prima finestra sul mondo

ASCOLTA L'AUDIO
Spettacoli Novafeltria | 14:16 - 21 Marzo 2011 Con Altarimini, l'Alta Valmarecchia ha aperto la sua prima finestra sul mondo

Ottima l'affluenza di venerdì 18 marzo al Teatro Sociale di Novafeltria. Nonostante i fuochi di San Giuseppe la sala si è affollata di attenti osservatori e più di 500 sono stati coloro che hanno seguito l'evento in diretta streaming. Una serata dai connotati eclettici, trasversali, imprevedibili. Una diretta streaming ideata ed organizzata da altarimini.it con il Patrocinio dei sette Comuni della Comunità Montana Altavalmarecchia.

"L'Altavalmarecchia apre una finestra sul mondo. Con altarimini.it", questo il messaggio, a chiare lettere anche sulla locandina realizzata dall'artista Giampiero Bianchi. La ricchezza del territorio messa in luce dal punto di vista culturale, artistico, storico, paesaggistico ed anche enogastronomico, con il buffè offerto da Madamadorè. Il tutto in diretta streaming. Sul palco si è spaziato dalle coreografie dei giovani ballerini della Scuola di Danza Edgar Degas ai cenni storici di Marco Davide Cangini, dal contributo video di Tonino Guerra al video della campagna di altarimini con GreenGraffiti, la nuova forma di comunicazione ecosostenibile, di cui si è parlato con Filippo Borghesi, presente in sala. Si è riso con Grazia Antonioli che, commentando alcune foto un poco, come dire, da lei ritoccate, ha raccontato una sua personale versione del passaggio dei sette Comuni alla Provincia di Rimini, dal titolo "Biancaneve e i sette Comuni".

Ci si è poi soffermati al ricordo di alcuni personaggi caratteristici vissuti in Altavalmarecchia attraverso le canzoni del cantautore Antonio Ramberti che, con le sue parole ed il suo pianoforte, ha raccontato il lato un po' 'bucolico' della sua terra. A rappresentanza delle tante giovani band presenti sul territorio invece, hanno partecipato i Brevia che, seduti a loro agio a terra sul palco del Teatro, in versione eccezionalmente acustica, hanno presentato un brano tratto dal loro nuovo album.

La serata, condotta da Sabrina Rocchi, con il supporto improvviso ed esilarante di Roberto "Tony" Agostino ed il contributo del giornalista Riccardo Giannini, si è conclusa con un concerto decisamente sorprendente. Sul palco del Sociale, dopo più di dieci anni, di nuovo insieme, nella loro terra d'origine, Simone Zanchini e Stefano Bedetti. Una fisarmonica e un sax che hanno fatto letteralmente sognare.  

Ascolta l'intervista telefonica di Riccardo Giannini a Marcello Fattori, sindacodi Maiolo e coordinatore dei Sette Comuni.

ASCOLTA L'AUDIO