Giovedý 23 Marzo00:06:24
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

Rimini, al Fulgor una rassegna dedicata ad Audrey Hepburn

Si parte lunedì 13 marzo alle 21 con Sabrina

Eventi Rimini | 12:34 - 11 Marzo 2023 Audrey Hepburn e Cary Grant in Sciarada Audrey Hepburn e Cary Grant in Sciarada.



Attrice indimenticabile, icona di stile senza tempo, sensibile filantropa. E' Audrey Hepburn la star a cui il cinema Fulgor dedica il mese di marzo, a 30 anni dalla sua scomparsa. Dopo le retrospettive su Joan Crawford e Marilyn Monroe, sono in programma tre appuntamenti per celebrare una delle artiste più amate e imitate della cinematografia mondiale.

Si parte lunedì 13 marzo alle 21 con "Sabrina", di Billy Wilder, in cui la Hepburn è affiancata da Humphrey Bogart e William Holden in una brillante commedia ispirata all'opera teatrale americana "Sabrina Fair" di Samuel A. Taylor.

Seconda tappa della rassegna domenica 19 marzo alle 10.30, per sognare con "Vacanze Romane" di William Wyler. Il tour della capitale di Audrey in compagnia del fascinoso Gregory Peck in Vespa è rimasto nella storia.

Ultimo appuntamento lunedì 27 marzo alle 21 con "Sciarada" di Stanley Donen. Ancora Audrey Hepburn e Cary Grant, questa volta in un giallo ricco di colpi di scena.

Biglietteria online su www.cinemafulgor.com. La biglietteria del Cinema Fulgor apre dalle 19.30 nei giorni feriali e 16.30 nei festivi.

Nata in Belgio nel 1929, all'età di 22 anni Audrey Hepburn recitò nella produzione di Broadway di "Gigi". Due anni dopo la consacrazione nel film "Vacanze romane" (1953) con Gregory Peck. Nel 1961 ha stabilito nuovi standard nel mondo della moda interpretando Holly Golightly in "Colazione da Tiffany". La Hepburn è una delle poche attrici ad aver vinto un Emmy, un Tony, un Grammy e un Academy Award. Negli ultimi anni, la recitazione e il cinema passarono in secondo piano e la sua principale occupazione divenne quella di aiutare i bambini meno fortunati. Una donna di eccezionale talento e grande sensibilità, ambasciatrice ufficiale dell'UNICEF, sempre a fianco dei più deboli, fino alla sua scomparsa nel 1993.



< Articolo precedente Articolo successivo >