Giovedý 23 Marzo00:59:25
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

Calcio RSM, La Fiorita cerca il riscatto contro la Virtus

Gasperoni: 'Vietato sbagliare l’atteggiamento. Ci attendono due partite chiave per il nostro futuro'

Sport Repubblica San Marino | 15:04 - 24 Febbraio 2023 Il difensore Marco Gasperoni (foto FSGC) Il difensore Marco Gasperoni (foto FSGC).

Per ritrovare le motivazioni, dopo la caduta dello scorso weekend contro il Domagnano, viene in aiuto il calendario. Domani, ad Acquaviva, La Fiorita affronterà la Virtus, prima formazione ad aver battuto i gialloblù in campionato e, subito a ruota, ci sarà lo scontro diretto con il Tre Penne. Due sfide, inutile dirlo, che gli uomini di Manfredini non potranno sbagliare.  Ad inquadrare il momento dei gialloblù è il difensore Marco Gasperoni.

Marco, come ti spieghi la sconfitta di sabato scorso?
"E' una sconfitta che non ci aspettavamo, un grosso passo falso da parte nostro. Perdere contro una formazione che ha meno della metà dei nostri punti non doveva succedere. Può essere che, vedendo che nel primo tempo avevamo dominato la partita, sia subentrato un leggero calo di concentrazione, ma non darei la colpa solo a questo. È già da qualche tempo che ci portiamo dietro qualche strascico e sabato siamo stati anche abbandonati dalla fortuna perché sbagliare due rigori in una sola partita credo non sia mai successo”.

Come avete reagito?
“I primi giorni abbiamo accusato un po’ il colpo, poi abbiamo cercato di rimboccarci le maniche per farci trovare pronti alla partita di domani. Sarà la prima di due partite molto importanti, che ci diranno molto dei nostri obiettivi per il futuro. Dovessero andare bene, infatti, saremmo ancora pienamente in corsa per la vittoria del campionato. Se dovesse andare male, invece, il cammino per la vittoria diretta verrebbe compromesso. Già la sfida di domani dovrà darci delle risposte”.

La Virtus, all’andata, era riuscita a mettervi in difficoltà. Come vi state preparando?
“La Virtus è una tra le squadre più forti di questo campionato, sicuramente temibile. Ha giocatori molto tecnici, uno su tutti Buonocunto, che può metterci in difficoltà in qualunque momento. All’andata ricordo, comunque, una partita abbastanza equilibrata, dove avremmo meritato qualcosa di più. Noi non dobbiamo fare altro che stare attenti e cercare di mettere all’opera gli insegnamenti del mister, che ci mette nelle migliori condizioni per arrivare preparati agli incontri”.

Non mancano sicuramente le motivazioni per affrontare al meglio l’incontro.
“L’atteggiamento è una delle cose che non possiamo permetterci di sbagliare. È lì che si vede di che pasta è fatta una squadra. Si possono sbagliare cose tecniche e tattiche, ma l’atteggiamento non lo si può sbagliare. Noi, oltre ad essere una squadra con dei valori, abbiamo vinto dei campionati e delle Coppe sulle motivazioni e sul gruppo. Non dobbiamo dimenticarcelo”.


< Articolo precedente Articolo successivo >