Venerdý 31 Marzo22:16:12
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

Calcio RSM, La Fiorita a caccia della vetta nel mercoledì che stabilirà anche le finaliste di Coppa

Mercoledì a Domagnano (20,45) recupero contro La Fiorita

Sport Repubblica San Marino | 20:03 - 07 Febbraio 2023 Calcio RSM, La Fiorita a caccia della vetta nel mercoledì che stabilirà anche le finaliste di Coppa

Il “puzzle” del Campionato Sammarinese BKN301 non è completo. C’è un tassello mancante rappresentato dalla gara della 16° giornata fra Calungo e La Fiorita, a suo tempo rinviata per neve. Le due formazioni si affronteranno domani sera a Domagnano (20:45), l’una – La Fiorita – per riprendersi la vetta della classifica (al momento distante due punti) a spese del Cosmos, e l’altro – il Cailungo – per tentare addirittura un salto quintuplo in classifica ai danni di San Giovanni, Fiorentino, Juvenes-Dogana, Faetano e Pennarossa, tutte a tiro di vittoria. Certo l’impresa non sarà semplice per gli uomini di Protti, che magari potranno fare appello all’urgenza di invertire un trend negativo che si protrae da due giornate, e che è costato loro lo scivolamento in terzultima posizione, una di quelle da evitare a tutti i costi. Dall’altra parte, oltre alla qualità a disposizione del tecnico Manfredini, giocherà un ruolo importante anche la voglia di andare a giocarsi l’attesissimo scontro diretto di sabato pomeriggio contro il Cosmos da una posizione di vantaggio. Non sarà della partita il gialloblù Gasperoni, appiedato dal Giudice Sportivo per somma di ammonizioni.


Ma la serata dell’8 febbraio sarà soprattutto quella delle semifinali di ritorno della Coppa Titano BKN301. Le due sfide hanno preso una direzione abbastanza netta dopo i primi 90’, ma non sono da escludersi sorprese, soprattutto nel caso di Tre Penne-Libertas, con i granata sotto di due reti (all’andata si è imposto il Tre Penne per 2-0) ma apparsi quantomai in salute nell’ultimo spaccato di campionato, se è vero che gli uomini di Sperindio centrano i tre punti da quattro turni consecutivi. Resta comunque una missione molto difficile, quella di ribaltare il semi-verdetto scritto all’andata da Gai e Dormi, anche perché il Tre Penne può definirsi a sua volta una squadra in salute, visto che, proprio come la Libertas, anche la banda di Ceci vince in campionato da quattro giornate di fila. Saranno le motivazioni a fare la differenza in questo confronto che andrà in scena sul manto di Acquaviva, e che non avrà tra i protagonisti il granata Pesaresi, squalificato.


Ancor più profondo il solco che separa Virtus e Folgore dopo il primo atto del doppio confronto con vista sulla finale. La squadra di Bizzotto ha praticamente ipotecato il passaggio del turno con un secco 3-0 scritto da Buonocunto, Golinucci e Angeli, e dunque la gestione del vantaggio, e magari anche quella delle energie, è ciò che occupa maggiormente i pensieri della compagine neroverde, che comunque si guarderà bene dal sottovalutare l’avversario. Quest’ultimo non ha in sostanza più nulla da perdere, e quindi è lecito aspettarsi dalla formazione di Lepri una gara quantomeno di coraggio ed intraprendenza, senza preoccuparsi particolarmente di peggiorare un quadro che già ora si presenta come estremamente penalizzante. Assente in casa Virtus lo squalificato Nodari. Si gioca a Dogana e non più a Montecchio.


Vale la pena ricordare che, in caso di parità di gol segnati e subiti nei match di andata e ritorno al termine dei 90’ di domani, i confronti potrebbero protrarsi fino ai tempi supplementari ed eventualmente ai rigori.



< Articolo precedente Articolo successivo >