Sabato 28 Gennaio00:36:22
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

Boom di visite al Sigep: Indino, 'Vale la pena sopportare i disagi del traffico'

'I visitatori e gli espositori si sono poi riversati su alberghi, ristoranti, locali, vie dello shopping', commenta il n.1 della Confcommercio Rimini

Attualità Rimini | 14:53 - 25 Gennaio 2023 I due presidenti di Confcommercio Rimini e nazionale: Indino e Sangalli I due presidenti di Confcommercio Rimini e nazionale: Indino e Sangalli.


Gianni Indino, presidente di Confcommercio Rimini, esprime la sua soddisfazione per il grande afflusso di visitatori al Sigep. In attesa dei numeri ufficiali, evidenzia, si è registrata "una partecipazione da ricordare, con giornate intense e colme di persone" che si sono poi riversate sul territorio. "Alberghi completi, ristoranti che sono tornati a fare il terzo turno, locali e vie dello shopping pieni di gente: sono molto soddisfatto di quella che si può chiamare a tutti gli effetti vera ripartenza"

Il Sigep, fiera tornata ai livelli pre-pandemia, ha anche "decretato il successo del mondo dei pubblici esercizi" con il riconoscimento anche della visita del presidente nazionale di Confcommercio, Carlo Sangalli: "Ha tenuto a battesimo la manifestazione, sottolineando come questa sia la nostra casa e quanto sia di fondamentale importanza il settore per l’economia del nostro Paese". I numeri dei pubblici esercizi e del mondo della pasticceria e della panificazione sono significativi: "Valgono qualcosa come oltre 80 miliardi di euro di consumi, contano 300.000 imprese e occupano oltre un milione di addetti, donne e uomini, imprenditrici e imprenditori che traducono il prodotto in un servizio che è letteralmente motore del turismo italiano".  E per ciò che concerne i pubblici esercizi, Indino rimarca che la parta del leone sia stata recitata proprio dalla Fipe (presente il presidente della Fipe Rimini Gaetano Callà) "Con giornate fitte di incontri, presentazioni e due importanti tavole rotonde in cui si sono confrontati gli esperti del settore ponendo l’obiettivo sulle sfide dei bar del futuro e sulla valorizzazione dei locali storici". 

Indino si sofferma anche sui disagi lamentati dai cittadini per le code e il traffico rallentato. "Frequentando fiere in tutto il mondo - dichiara Indino - valuto normale trovarsi in disagi e attese: credo che sia un dazio di talmente breve durata che possa essere sopportabile a fronte di un indotto davvero importante per tutto il territorio". Per Rimini il turismo fieristico-congressuale è "fondamentale risorsa per la de-stagionalizzazione". Certamente, rimarca Indino, un casello autostradale nei pressi della quartiere fieristico "sarebbe auspicabile", essendo "unopera capace di snellire notevolmente il traffico di arrivi e partenze liberando le arterie principali".

In attesa anche della nuova tratta del Metromare, che collegherà proprio alla fiera, l'invito di Indino ai cittadini è "di armarsi di pazienza", in quanto "il Sigep è troppo importante per non sopportare il disagio di qualche giorno sulle strade". 



< Articolo precedente Articolo successivo >