Venerdý 27 Gennaio19:10:48
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

Accusano malori ma neve li blocca in casa, doppio intervento del Soccorso Alpino

Squadra di scialpinisti sarà disponibile all'Ospedale di Novafeltria, per accompagnare i sanitari in caso di bisogno

Cronaca Valmarecchia | 20:12 - 24 Gennaio 2023 Archivio Archivio.

Le ultime due giornate sono state di grande impegno per il Soccorso Alpino e Speleologico Emilia-Romagna, in particolare per la stazione "Monte Falco" dell'Appennino romagnolo: le recenti abbondanti nevicate hanno infatti chiamato i tecnici del Saer ad un super lavoro, che li ha visti attivati su diversi interventi di soccorso. La spessa coltre nevosa ha reso irraggiungibili alcune località dell'alto appennino romagnolo e della Valmarecchia, richiedendo l'attivazione del Soccorso Alpino anche a supporto delle ambulanze e automediche del 118; per questo motivo, su richiesta della Centrale 118 della Romagna, da questa sera alcune squadre del Saer saranno posizionate all'Ospedale di Novafeltria in assetto di pronta partenza, pronte ad accompagnare i sanitari in eventuali interventi di soccorso in zone isolate o in cui la progressione su terreno innevato renda necessarie tecniche scialpinistiche. 

Nella giornata di lunedì 23 gennaio, gli operatori sono intervenuti in supporto dell'equipaggio dell'ambulanza 118 di Novafeltria, per raggiungere un paziente colpito da malore in un'abitazione isolata a Cavillano di Montecopiolo,  insieme ai Vigili del Fuoco. Sempre nella giornata di ieri, intorno alle ore 22.00, una squadra di tecnici ed un medico del Soccorso Alpino è stata inviata per raggiungere un'altra abitazione isolata, sempre causa della neve alta,  in località Campo d'Arco di Montecopiolo: la casa era abitata da una  donna di 65 anni, che purtroppo non risultava contattabile da due giorni. Raggiunta la casa  insieme ad un infermiere della Centrale 118, ai Carabinieri ed ai  Vigili del Fuoco, sono partite le ricerche, che tuttavia non hanno dato alcun esito. La donna, purtroppo, non è ancora stata rintracciata. Le ricerche sono riprese nella giornata di oggi, con l'impiego di personale del Soccorso Alpino. E proprio questo pomeriggio, intorno alle ore 14.00, è stata richiesta una nuova attivazione in supporto all'ambulanza 118 di Novafeltria, per raggiungere utente con malore in un'altra abitazione isolata a causa della fitta coltre di neve in località Saudesse di Maiolo. 


< Articolo precedente Articolo successivo >