Venerdý 27 Gennaio20:11:51
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

Conto alla rovescia per il nuovo belvedere di Torre Pedrera. Al via demolizione scuola Montessori

In quello spazio nascerà il nuovo asilo nido Girotondo

Attualità Rimini | 14:13 - 24 Gennaio 2023 Belvedere di Torre Pedrera Belvedere di Torre Pedrera.



Sarà pronto per la fine di febbraio il nuovo belvedere di Torre Pedrera, risultato dell’intervento di riqualificazione urbana e ambientale dell’accesso al circolo velico. "Un’opera integrata per filosofia, linee, materiali al complessivo progetto del Parco del Mare che ha trasformato il lungomare del comparto nord e che riconsegnerà a cittadini e turisti uno spazio più verde grazie alle nuove aree a prato e più illuminato, attraverso i nuovi punti luce installati", spiegano gli assessori Mattia Morolli e Anna Montini. Già visibile infine la rosa dei venti in resina decorata che caratterizza la pavimentazione.  
Verso il completamento anche la palestra a cielo aperto che si integra con il nuovo belvedere e che è complementare all’area giochi per bambini già presente.

Sempre nel solco degli interventi mirati a valorizzare l’identità e la storia dei luoghi, in primavera partiranno i lavori per la sistemazione della fontana di Viserba: dopo aver ottenuto il parere favorevole della Soprintendenza, si procederà alla riqualificazione della fontana che dà le spalle al mare, all’altezza dell’incrocio tra via Dati e via Roma, con il completamento previsto entro l’inizio dell’estate.

Si sono completati invece nei giorni scorsi i lavori di messa in sicurezza dell'intersezione stradale tra via Verenin Grazia e via Lotti a Viserbella attraverso la realizzazione di due nuove rotatorie, di una zona protetta per pedoni e ciclisti e l’attivazione di una nuova fermata dell’autobus della linea 8.

Previsti per l’inizio del mese prossimo i lavori di demolizione dell’ex sede della scuola primaria Montessori, tra via Marecchiese e via Codazzi. In quello spazio nascerà il nuovo asilo nido Girotondo, una delle opere di edilizia scolastica finanziate attraverso le risorse del Pnrr (2,9 milioni). Con la ricostruzione e ampliamento della struttura si potranno accogliere fino a 84 bambini.



< Articolo precedente Articolo successivo >