Marted́ 07 Febbraio09:44:09
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

Misano Adriatico, Pnrr per la digitalizzazione: in arrivo nuovi servizi online

330mila euro per la realizzazione di quattro progetti

Attualità Misano Adriatico | 15:52 - 19 Gennaio 2023 Foto di repertorio Foto di repertorio.

Poco meno di 310.000 euro già ottenuti e altri 20.000 euro in arrivo: il comune di Misano Adriatico prosegue spedito nel processo di digitalizzazione in atto già da qualche tempo. Grazie alle risorse messe a disposizione dal Pnrr, l'amministrazione comunale è riuscita ad intercettare preziosi fondi che consentiranno di attuare o portare a termine importanti progetti.

Circa 122.000 euro, attinenti all'iniziativa "Abilitazione al Cloud per le PA locali", serviranno ad integrare il lavoro di digitalizzazione delle procedure che il Comune di Misano sta già portando avanti da tempo per ricostruire i processi amministrativi in modo digitale e fruibile via web.

Sono 155.234, invece, i fondi ottenuti per la realizzazione di nuovi servizi online e per l'adeguamento del nuovo sito web istituzionale alle nuove linee guida AGID, allo scopo di proseguire e rendere sempre più centrale la fruizione dei servizi mediante il portale comunale.

Ulteriori 32.539 euro saranno utilizzati per facilitare l'interazione con la nuova piattaforma prevista dalla norma che prevede la dematerializzazione delle notifiche ai cittadini.

In attesa di pubblicazione, ma formalmente già assegnato, un ulteriore finanziamento di 20.000 euro nell'ambito del progetto "Piattaforma Digitale Nazionale Dati": si tratta di risorse che consentiranno al Comune di interagire con la piattaforma che costituirà, a livello nazionale, un grande database informativo.

"La pandemia ha dato una forte accelerazione al processo di digitalizzazione e ne ha mostrato le grandi potenzialità– commenta l'assessore all'innovazione tecnologica Filippo Valentini -. È un processo che dobbiamo essere bravi a cavalcare e governare. Per fare ciò è indispensabile cambiare le vecchie abitudini, per saper cogliere le nuove opportunità, e semplificare i passaggi per rendere l'amministrazione sempre più vicina agli utenti e in grado di dare risposte rapide. Tutto questo si può realizzare solo con una riorganizzazione dei processi e sempre maggiore informatizzazione. Con questi fondi, che siamo riusciti ad ottenere grazie al lavoro e alla competenza del personale dei nostri uffici, compiremo un ulteriore passo in avanti in questa direzione".

Lo sviluppo di tutte le attività è previsto tra il 2023 e il 2024.

< Articolo precedente Articolo successivo >