Sabato 28 Gennaio01:05:27
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

Rimini, scoperto hotel 'da incubo' con sporcizia e ripostigli trasformati in camere

La struttura era stagionale ma aperta, senza riscaldamento e con stufette elettriche

Cronaca Rimini | 13:44 - 18 Gennaio 2023 Polizia locale di Rimini ARCHIVIO Polizia locale di Rimini ARCHIVIO.



Con l’inizio del nuovo anno, hanno immediatamente ripreso il via i controlli congiunti della Polizia Locale, Polizia di Stato, Dipartimento Igiene e Sanità dell'Ausl Romagna e Vigili del Fuoco nelle strutture ricettive del territorio, al fine di verificare eventuali irregolarità e contrastare situazioni di degrado.  

Sabato scorso (14 gennaio) e questa mattina (mercoledì 18 gennaio) i controlli hanno riguardato un albergo di Marina Centro, già oggetto di sopralluoghi a fine 2022. "Un’operazione - spiega l'amministrazione comunale - frutto di un lavoro di squadra che ha portato al rilevamento di diverse violazioni di natura amministrativa, a partire dalla presenza di spazi comuni e stanze in cattive condizioni igieniche e non corrispondenti agli standard previsti dalla legge regionale 16/2004, nonché la trasformazione di ripostigli adibiti a camere".  L’attività in questione, inoltre, nonostante fosse classifica come stagionale, con apertura dal 15 aprile al 15 ottobre, poiché senza riscaldamento, ha continuato comunque a lavorare utilizzando delle stufette elettriche prive di valutazione per riscaldare gli ambienti. Nel corso dei controlli sono stati anche identificati ospiti senza permesso di soggiorno.  Le risultanze del controllo odierno verranno trasmesse al Suap per i provvedimenti di legge che porteranno al divieto di prosecuzione dell'attività per il gestore dell'hotel.   “Un’azione plurale, messa in campo dalla Polizia Locale in sinergia con le altre Forze dell’ordine e soggetti del territorio, che si inserisce nel grande impegno da parte dell’amministrazione comunale sul tema del contrasto al degrado urbano e sulla necessità di tutelare gli ospiti da eventuali situazioni spiacevoli che minano il nome della nostra città e che incidono negativamente sulla percezione della sicurezza - è il commento dell’assessore alle politiche per la sicurezza urbana e alla Polizia locale del Comune di Rimini, Juri Magrini – Questi controlli, dunque, sono fondamentali per continuare a garantire quella qualità a livello di accoglienza e offerta turistica per cui Rimini è nota e apprezzata in tutto il mondo”.  




< Articolo precedente Articolo successivo >