Mercoledė 01 Febbraio01:15:31
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

Sigarette elettroniche meno tossiche di quelle tradizionali

Per avere risultati più efficaci sono stati utilizzati diversi protocolli di ricerca

Attualità Nazionale | 19:51 - 17 Gennaio 2023 Sigarette elettroniche meno tossiche di quelle tradizionali

Sono diversi gli studi condotti negli ultimi anni per verificare le differenze tra il fumo di sigaretta e quello elettronico. Secondo una ricerca arrivata a fine 2022 svolta da un equipe cinese, si ha la conferma della minore citotossicità della sigaretta elettronica come ad esempio quelle che utilizzano i liquidi RELX rispetto a quella a tabacco combusto.

Si tratta di un lavoro, pubblicato su Toxicology Letters, intitolato “Cytotoxicity and cell injuries of flavored electronic cigarette aerosol and mainstream cigarette smoke: A comprehensive in vitro evaluation” realizzato grazie agli studi di un gruppo di ricercatori della Scuola di scienze farmaceutiche della Sun Yat-Sen University di Guangzhou, coordinato da Lilan Wang.

Attraverso uno studio in vitro sono stati confrontati gli effetti citotossici delle sigarette a combustione con quelli di quattro sigarette elettroniche aromatizzate, e le loro componenti principali, disponibili in commercio.

Per avere risultati più efficaci sono stati utilizzati diversi protocolli di ricerca, con i quali gli studiosi cinesi hanno analizzato undici tipi di condensati di aerosol di sigarette elettroniche e di condensati di fumo di sigaretta con dosaggio di nicotina equivalente.

Il passo successivo è stato quello di misurare le differenze di vitalità delle cellule esposte, confrontando gli effetti su vari percorsi di danni cellulare. Importante anche aver preso in considerazione lo stress ossidativo e le risposte infiammatorie dei due differenti tipi di sigaretta.

I risultati sono significativi e si legge nello studio: “Il condensato di fumo di sigaretta è risultato essere più citotossico di quello di sigaretta elettronica aromatizzata e delle loro componenti principali”.

Per quanto riguarda i risultati sullo stress ossidativo e i segnali infiammatori osservati è risultato essere superiori in modo significativo nel caso del fumo di sigaretta.

Si legge inoltre: “I condensati di sigarette elettroniche e le loro componenti hanno indotto una citotossicità significativamente inferiore rispetto ai condensati di fumo di sigaretta nelle condizioni di esposizione di laboratorio e i condensati di fumo di sigaretta hanno causato lesioni cellulari molto gravi”.

Si tratta quindi di un ulteriore e nuovo lavoro che va a sommarsi alle precedenti prove scientifiche che valutano in modo ancora più esaustivo la sicurezza dei prodotti per sigarette elettroniche rispetto alle sigarette.

Fumare diversi sistemi?

Inoltre non è consigliabile utilizzare indistintamente i due sistemi come riportato nello studio intitolato “Association of Cigarette and Electronic Cigarette Use Patterns With Levels of Inflammatory and Oxidative Stress Biomarkers Among US Adults”, condotto da un’équipe di tredici ricercatori provenienti da diverse università statunitensi, coordinati a Andrew C. Stokes del Tobacco regulation and addiction center dell’American heart association e della Scuola di salute pubblica della Boston University.

L’indagine è stata ristretta alla popolazione adulta con documentazione sui biomarker e sull’uso di e-cigarette o sigarette tradizionali. Secondo quanto scritto nella relazione finale, non sono state osservate differenze nei biomarcatori dello stress infiammatorio e ossidativo tra utenti esclusivi di sigarette elettroniche e non fumatori. Livelli comunque inferiori sono stati riscontrati negli utenti esclusivi di sigarette elettroniche rispetto ai fumatori esclusivi. Proprio per questo si sottolinea l’importanza per i fumatori di sostituire completamente il fumo di sigaretta con la sigarette elettroniche o quanto meno di eliminare definitivamente l’utilizzo di ogni genere di sigaretta per giovane in salute.

 

< Articolo precedente Articolo successivo >