Giovedý 02 Febbraio11:56:12
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

Basket A2, RivieraBanca espugna Ferrara 75-85

I biancorossi la vincono dando prova di maturità. Johnson segna 27 punti

Sport Repubblica San Marino | 21:41 - 15 Gennaio 2023 Johnson in azione (foto Kleb Ferrara) Johnson in azione (foto Kleb Ferrara).


 
Ora la Rivierabanca è solida. Ha più frecce al proprio arco e un Johnson che spiega a tutti perché è il miglior marcatore del girone. Dopo aver superato in casa la Tramec Cento, l’Rbr espugna anche il parquet della Tassi Group (75-85 il finale) ed è ufficialmente la mina vagante del campionato di serie A2. I biancorossi la vincono dando prova di maturità e ora si ritrovano forti anche del 2-0 negli scontri diretti al cospetto della Tassi Group. La disputa si conclude con i cori degli oltre 300 supporter riminesi saliti a Ferrara in estasi e festosi come non mai.
 
 
 
Coach Ferrari schiera capitan Bedetti in quintetto, nonostante non al top della condizione. Al suo fianco Tassinari, Johnson, Masciadri e Ogbeide. Per Ferrara ancora senza Amici ci sono Bertetti, Cleaves, Bellan, Smith e Campani. La Tassi Group apre con il 3-0 di Campani, poi prova a scappare con il 9-4 del 3+1 di Cleaves. L’Rbr trova le contromisure con Ogbeide (11-10). Sulla tripla del 17-10 a firma Bertetti, coach Ferrari si rifugia in time out. Buone energie dalla panchina di Anumba e due sui canestri valgono il 19-15 e il 19 pari a 1’57. Dopo il 21 pari, il quarto si chiude sul 23-21 con il canestro sullo scadere di Campani.

Tassi Group prova ad allungare 30-23 con Smith, ma prima Ogbeide poi Meluzzi dall’angolo risponde per il nuovo -2 (30-28). Dopo il 33-28 con Jerkovic a ruota Rimini prima impatta 33-33 con Tassinari, poi passa al comando 33-36 con la tripla di Meluzzi a 3’49 dall’intervallo. In uscita da time out il Kleb piazza un parziale di 8-0 e con una tripla di Jerkovic chiude il primo tempo sopra 41-36. Rimini si deve accontentare al 20’ di un 4/14 da tre punti.

Il secondo tempo si apre con 5 punti in fila di Cleaves e il Kleb si trova sopra di +10 (46-36). Il vantaggio si incrementa fino al +12 (55-43) con un Jerkovic ispirato al 26’. Ma nel momento di massima difficoltà l’Rbr fa quadrato e ribalta l’inerzia: i biancorossi capitalizzano un parziale di 14-0 e in due minuti si ritrovano a condurre 57-55. La rimonta è ad opera di tutto il collettivo con Ogbeide, Johnson, Meluzzi e Landi a referto. Il 30’ si chiude 59-62 con due liberi sullo scadere realizzati da Anumba. In questa frazione Jazz Johnson fa registrare 14 punti personali e sale a quota 17.

Jazz is on fire. Il quarto si apre con il 3+1 dell’Usa e Rimini comanda 59-66. Rimini continua a gestire con autorità la cronologia, le statistiche al tiro di Ferrara scendono: Johnson prosegue a incrementare il suo bottino, poi con l’ausilio di Ogbeide (schiacciata) e Masciadri (liberi) il vantaggio sale a +11 (65-76) al 35’. La Rivierabanca ha i due punti utili per la classifica a portata di mano: ma la Tassi Group non ci sta e con Cleaves ha una reazione d’orgoglio fino al -6 (70-76). Si entra negli ultimi 3 minuti: il Kleb ricuce fino al -3 (75-78) con Pianegoda, ma Johnson e Ogbeide dicono 75-82 a 28” dal gong. Anumba schiaccia l’84° punto. E’ delirio Rimini: 75-85 finale.

Il tabellino
 
Tassi Group Ferrara-Rivierabanca Rimini 75-85

 
TASSI GROUP: Bellan 4 (2/2, 0/1), Buriani, Cleaves 20 (3/3, 3/6), Tassone 4 (0/0, 1/2), Smith 11 (3/5, 1/4), Campani 12 (3/5, 2/6), Bertetti 3 (0/1, 1/5), Valente, Jerkovic 18 (2/4, 4/5), Pianegonda, Cazzanti, Cavicchi. All.: Leka, Carretto, Maione.

RIVIERABANCA: Tassinari 5 (1/1, 1/1), Anumba 13 (4/5, 0/1), Meluzzi 10 (1/2, 2/8), Scarponi 2 (1/1, 0/1), Masciadri 6 (1/1, 0/1), D’Almeida 2 (1/1), Bedetti (0/2 da tre), Johnson 27 (1/5, 6/10), Morandotti, Ogbeide 17 (8/12), Landi 3 (0/3, 1/7). All.: Ferrari, Middleton, Zambelli.

PARZIALI:1 3-21, 41-36, 59-62


< Articolo precedente Articolo successivo >