Giovedý 02 Febbraio09:42:24
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

Basket D, Tigers a segno anche a Russi (59-75)

Fast Coffee Villanova sempre padrona del campo. Grande partita del 2004 Simone Buo

Sport Repubblica San Marino | 18:50 - 15 Gennaio 2023 Simone Buo (Foto Alfio Sgroi) Simone Buo (Foto Alfio Sgroi).



Fast Coffee Tigers e Russi onorano il basket. Giocano una partita vera, nonostante la gara non conti nulla per la classifica: Russi ai playout, Tigers a giocarsi i playoff. I biancoverdi di coach Amadori potrebbero anche fare calcoli e provare a perdere la partita per arrivare secondi e partire nella seconda fase a punteggio pieno, evitando Selene S. Agata (frutto di un regolamento cervellotico che porta la prima e la terza del girone, la seconda e la quarta con i punti degli scontri diretti della prima fase).
Come aveva chiesto lo skipper villanoviano, i ragazzi giocano invece la loro partita, nonostante un roster risicatissimo. I Tigers recuperano i fratelli Federico e Tommaso Guiducci, e A. Buo dall’influenza, ma debbono rinunciare a Ballarini, Rossi, Thiam e all’infortunato Filippo Guiducci.
Il primo canestro è dei padroni di casa, ma i Tigers prendono subito in mano le redini del gioco. Capitan Zannoni è già in doppia cifra nel primo periodo: 12-21.
L’esperto Porcellini prova a caricarsi Russi sulle spalle, ma i Tigers non deragliano. L’arresto e tiro di Fe. Guiducci vale il 20-27 a 7” dal riposo lungo. S. Buo ha qualche problema di falli, ma continua a garantire un buon apporto in entrambe le metà campo. T. Guiducci è caldo e insacca due triple di fila. Si va al riposo lungo sul punteggio: 30-43.

Russi prova a rientrare in partita (44-49 a 4’ dal termine), Mazzotti in regia non è d’accordo, e Polverelli sotto le plance è un rebus irrisolto per i padroni di casa. A. Buo continua a colpire e Bollini si fa largo nel pitturato. Coach Amadori ruota tutti gli 8 uomini a disposizione, coach Tesei fa altrettanto, con risultati però differenti dalla panchina. 46-54.

In avvio di quarto periodo, coach Amadori sceglie la linea giovane: in campo i fratelli Buo, i fratelli Guiducci e Bollini. Non si nota la differenza, i Tigers continuano a macinare gioco. Il vantaggio si dilata, S. Buo completa un gioco da 3 punti, Russi prova con la forza della disperazione ma non è precisa al tiro. Finisce 59-75, dodicesima vittoria su 14 incontri per i Tigers che chiudono al primo posto il girone. Tra quindici giorni via ai playoff.

“Partita sempre sotto controllo, siamo stati padroni del campo per tutto l’arco della gara e ci siamo così assicurati il definitivo primato in classifica. – è il commento dello skipper delle Tigri, Michele Amadori - Buonissima prova di Simone Buo (14 p.): ‘Mone’ sta giocando con grande fiducia, dimostrando gara dopo gara di essere un giocatore di livello. In vista della seconda fase, quello di Russi paradossalmente, è un risultato che ci penalizza in quanto ci catapulta nel nuovo girone assieme a Selene Sant’Agata con la quale abbiamo 1 vittoria e 1 sconfitta, pertanto partiremo con 2 punti invece di 4. Questa formula, a mio avviso, ha messo in difficoltà diverse squadre, anche quelle che come noi hanno dominato la prima fase; ieri avremmo benissimo potuto perdere apposta per assicurarci i 4 punti, ma sarebbe così venuta a meno la sportività e sono cose che non dovrebbero mai succedere. Detto ciò, siamo comunque contenti del traguardo raggiunto. – conclude Amadori - Consapevoli del nostro potenziale e dimostreremo anche nella seconda fase che non siamo arrivati primi per caso”.


Tabellino
Basket Russi - Villanova Tigers 59-75


Basket Russi: Kertusha 2, Laghi 16, Cervellera 4, Galletti, Basaglia 4, Samorì 5, Rinchiuso, Pirini 3, Senni 2, Porcellini 15, Rosti, Vistoli 8. All. A. Tesei

Fast Coffee Tigers: Mazzotti 6, Zannoni 17, Guiducci Fe. 6, Polverelli 9, Buo A. 10, Bollini 5, Buo S. 14, Guiducci T. 8. All. Amadori

Arbitri
: M. Bertolini - F. Di Nocera
Nelle foto @Alfio Sgroi Fotografia e Passione: il play Mazzotti, il play guardia Simone Buo

< Articolo precedente Articolo successivo >