Venerdý 03 Febbraio09:45:08
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

Etichette sul vino come per le sigarette, Sadegholvaad: "Danni all'enogastronomia"

Il primo cittadino boccia la traduzione per l'Irlanda: 'Il problema è l'abuso, non il consumo'

Attualità Rimini | 15:03 - 13 Gennaio 2023 Foto di repertorio Foto di repertorio.

Il silenzio-assenso dell'Unione europea al progetto di legge irlandese sugli "alert sanitari" in etichetta sul vino come per tabacco e sigarette è di fatto un via libera, che arriva nonostante i pareri contrari di Italia, Francia e Spagna e altri sei Stati Ue, che considerano la misura una barriera al mercato interno, e l'annuncio della stessa Commissione di iniziative comuni sull'etichettatura degli alcolici nell'ambito del piano per battere il cancro. In difesa del patrimonio eno-gastronomico nazionale oggi (13 gennaio) il ministro degli esteri Antonio Tajani ha annunciato il ricorso al Wto.

Sulla vicenda è intervenuto anche il Sindaco di Rimini Jamil Sadegholvaad, che  sulla propria pagina Facebook ha espresso il suo pensiero a riguardo: "Il vino sarà di fatto equiparato al tabacco - commenta il primo cittadino -  Peccato che ci sia una differenza sostanziale: se è riconosciuto che anche una sola sigaretta fa male al nostro organismo, non si può dire altrettanto di un bicchiere di vino, prodotto da sempre sulle nostre tavole. Posso anche capire l'intento di fondo propositivo dell’iniziativa irlandese, ma la traduzione nella pratica credo sia solo controproducente. L’etichetta corretta infatti dovrebbe essere “l’abuso di alcol nuoce alla salute”. Sovrapporre senza distinguo l’abuso ad un consumo consapevole e moderato di vino, è prima di tutto una informazione non corretta e in secondo luogo danneggia un importante settore dell’economia del nostro Paese (così come di Francia e Spagna) e del nostro territorio. L’enogastronomia, l’enologia, la produzione di vino di qualità autoctono maturato nelle nostre vigne - conclude Sadegholvaad - sono parte integrante dell’offerta turistica della Romagna e dovranno esserlo in misura sempre maggiore, proprio nella prospettiva di offrire ai visitatori un’esperienza completa, per vivere e assaporare la nostra terra con tutte le sue eccellenze".

< Articolo precedente Articolo successivo >