Giovedý 02 Febbraio08:08:19
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

Mostre, film e incontri: tutti gli eventi del fine settimana a Santarcangelo

Martedì 17 al Lavatoio torna la rassegna di danza E’ bal

Eventi Santarcangelo di Romagna | 14:22 - 11 Gennaio 2023 Museo etnografico di Santarcangelo ARCHIVIO Museo etnografico di Santarcangelo ARCHIVIO.

 

Sei mostre da visitare, i film del Supercinema e un incontro in biblioteca: il fine settimana degli eventi santarcangiolesi propone iniziative per tutti i gusti, fino allo spettacolo di danza contemporanea “Right” in programma martedì 17 al Lavatoio per la rassegna “E’ bal”.

Da giovedì 12 a mercoledì 18 gennaio il Supercinema torna a proporre il film “Le otto montagne” di Felix Van Groeningen e Charlotte Vandermeersch (tutti i giorni alle 21, domenica anche alle 18,30), mentre “Le vele scarlatte” di Pietro Marcello sarà in programmazione da giovedì 12 a domenica 15 (tutti i giorni alle 21,15, domenica anche alle 19), prima di lasciare il posto a “Lost highway” di David Lynch, in versione restaurata e lingua originale, da lunedì 16 a mercoledì 18 gennaio, sempre alle ore 21.
In biblioteca, la mostra “Ali e radici”, ispirata alle poesie di Annalisa Teodorani e realizzata da Daniele Monti e Marco Duati – collettivo Madamodu in occasione della Giornata nazionale del dialetto, è visitabile presso la galleria Baldini fino al 25 gennaio (lunedì e martedì ore 13-19, giovedì ore 13-19 e 21-23, mercoledì, venerdì e sabato ore 8,30-19). Sempre la Baldini, sabato 14 gennaio ore 17, ospiterà la presentazione del volume “Il problema dell’altro. Psicologia dei media tra identità e alterità”, alla presenza dell’autore Massimo Eusebio in dialogo con Gigi Riva, accompagnati dalle letture di Liana Mussoni.

Altre quattro mostre sono visitabili presso i Musei comunali, entrambi aperti sabato 14 e domenica 15 gennaio dalle 15,30 alle 19. Al Musas, oltre alla mostra dedicata al tamburello e al gioco del pallone a bracciale, è visitabile anche “Lo spazio del tempo. Calendari romani tra ritmi naturali e culturali”, un racconto sull’origine dei calendari – strumenti creati in epoca romana per misurare il tempo – molto significativo per il patrimonio archeologico santarcangiolese, fortemente caratterizzato dalla vocazione agricola e dalla continuità delle tradizioni legate alle fiere stagionali.

Al Met proseguono invece sia la mostra “L'Emilia-Romagna dei burattini: Sandrone e Fagiolino” – omaggio a Otello Sarzi Madinini nel centenario della sua nascita, promossa e curata da ReTeFì, Rete dei Musei di Teatro di Figura dell'Emilia-Romagna – sia “Echi del tempo”, curata da Claudio Ballestracci e composta da una serie di installazioni distribuite tra gli alberi del giardino e le ampie vetrate dei magazzini, oggetti della tradizione contadina che “escono” dalle sale espositive e proseguono il racconto accompagnati da luci e suoni suggestivi, ricucendo come un filo diretto la storia e il paesaggio da cui ha avuto origine.

Domenica 15 gennaio, alle ore 18 è in programma anche la terza visita alla mostra “Era una notte buia e luminosa” di Fabrizio Corneli, guidata dal poeta e scrittore Stefano Stargiotti: partenza dal porticato del Municipio, per poi proseguire in piazza Marconi, via dei Nobili, alle grotte comunali e presso il giardino del Musas, per una durata di circa un’ora: non è necessaria la prenotazione, mentre per informazioni è possibile contattare la Pro Loco al numero 0541/624270 o alla mail iat@comune.santarcangelo.rn.it. A fine visita sarà possibile gustare un bicchiere di vin brulè offerto dalle attività del centro in collaborazione con Città Viva

Martedì 17 gennaio al Lavatoio, infine, torna “E’ bal – Palcoscenici per la danza contemporanea”, realizzato da di Ater fondazione in collaborazione con Santarcangelo Festival e Cantieri Danza di Ravenna. Alle ore 21 al Lavatoio andrà in scena “Right” di Carlo Massari / C&C company, libero adattamento da “Le Sacre du printemps” di Stravinskij: una visione distopica, ma non troppo, di un mondo futuribile. Dramma corale che racconta violenze e prevaricazioni di un sistema sociale autoritario con il linguaggio del teatro-danza, “Right” è una creazione irriverente e provocatoria, che affronta tematiche sensibili della contemporaneità invitando alla riflessione. Il biglietto d’ingresso è 10 euro (intero), ridotto a 5 euro per under 30 e possessori di E' bal card: prenotazioni al numero 0541/626185 o info@santarcangelofestival.com.


< Articolo precedente Articolo successivo >