Domenica 29 Gennaio00:27:22
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

Smog, anche a Cattolica le norme anti camini e stop auto più inquinanti

Riscaldamento, limitazioni alla circolazione: misure valide fino al 30 aprile

Attualità Cattolica | 12:12 - 11 Gennaio 2023 Immagine di repertorio Immagine di repertorio.

Ridurre le emissioni degli inquinanti più critici. Questo l’obiettivo dell’ordinanza, firmata dalla Sindaca Franca Foronchi, con la quale il Comune di Cattolica si è conformato alla normativa regionale del Piano Aria Integrato Regionale (Pair 2020) e del Nuovo Accordo di Bacino Padano. In tal senso, anche sul territorio di Cattolica sono entrati in vigore provvedimenti antismog, limiti alla circolazione ed all’uso di biomasse per il riscaldamento domestico. Le misure previste saranno valide sino al prossimo 30 aprile 2023.

RISCALDAMENTO DOMESTICO In particolare, attraverso l’ordinanza sindacale, si vieta l’uso (nel caso in cui si sia in presenza di impianto di riscaldamento alternativo) di camini, stufe e qualsiasi altro generatore di calore domestico alimentato con legna o materiale legnoso aventi prestazioni energetiche ed emissive che non siano in grado di rispettare i valori previsti almeno per la classe “4 stelle”. Le misure previste potranno, infine, diventare ancora più stringenti qualora il bollettino emesso da Arpae, nei giorni di controllo, indichi la necessità di attivare misure emergenziali.

A tale proposito, l’Amministrazione fa presente che attualmente è possibile cogliere l’opportunità di un bando della Regione Emilia-Romagna per la sostituzione dei generatori di calore alimentati a biomassa legnosa con generatori di ultima generazione o con pompe di calore.  I cittadini interessati a partecipare all’iniziativa potranno presentare online domanda di fino alle ore 14.00 del 31 dicembre 2023 (info: https://ambiente.regione.emilia-romagna.it/it/bandi/bandi-2021/sostituzione-impianti-riscaldamento-civile-a-biomassa).

LIMITI ALLA CIRCOLAZIONE Attraverso la medesima ordinanza Palazzo Mancini ha deciso che dal lunedì al venerdì, dalle 8.30 alle 18.30, nell'area compresa tra piazza Mercato, via Bastioni, via Cattaneo e le zone a traffico limitato non potranno circolare: automobili a benzina Euro 0, Euro 1 ed Euro 2; automobili diesel Euro 0, Euro 1, Euro 2 ed Euro 3; ciclomotori Euro 0 ed Euro 1. Queste limitazioni non riguardano i veicoli elettrici ed ibridi; quelli con più di tre persone a bordo, se adeguatamente immatricolati; quelli per trasporti specifici di emergenza o per uso speciale.

Per i proprietari di veicoli soggetti alle limitazioni della circolazione per motivi ambientali la Regione Emilia-Romagna ha messo in campo il servizio “Move-In” (MOnitoraggio dei VEicoli INquinanti), un servizio sviluppato dalla Regione Lombardia e attivo anche in Regione Piemonte, per promuovere un modo di guidare più responsabile. È possibile aderire volontariamente al servizio ricevendo una soglia di chilometri da percorrere annualmente, limitando così le emissioni inquinanti del proprio veicolo. Move-In premia, inoltre, gli stili di guida virtuosi (ecodriving), aggiungendo chilometri bonus alla soglia chilometrica annuale assegnata al veicolo (info: https://ambiente.regione.emilia-romagna.it/it/aria/temi/move-in).

SGUARDO ALLE NUOVE GENERAZIONI “La lotta al cambiamento climatico – spiega l’Assessore all’Ambiente Alessandro Uguccioni - e la riduzione di inquinanti nell’aria sono una sfida alla quale non ci possiamo sottrarre. Dobbiamo migliorare il nostro approccio con la mobilità e i consumi mettendo al centro delle nostre politiche la tutela dell’ambiente per lasciare alle nuove generazioni un mondo migliore di quello attuale”. Gli strumenti del Pair “ci aiutano – conclude Uguccioni - a generare politiche attive per poter iniziare ad abbattere gli inquinanti che immettiamo quotidianamente nell’aria. Ognuno deve fare la propria parte, comprese le Pubbliche Amministrazioni, per invertire la rotta.”

< Articolo precedente Articolo successivo >