Venerdý 03 Febbraio08:49:09
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

Calcio RSM: Murata-Libertas, l'esordio di mister Beppe Angelini (ma in tribuna)

Il tecnico: 'La prima vera presa di contatto con un mondo nuovo in cui mi sto calando con curiosità e umiltà'

Sport Repubblica San Marino | 17:11 - 06 Gennaio 2023 Beppe Angelini Beppe Angelini.


Il Murata, fanalino di coda del campionato con appena sei punti, riparte da mister Beppe Angelini, che ha preso il posto di Roberto Sarti esonerato dopo il ko contro il Fiorentino (ottava sconfitta di fila). Domenica l’esordio in campionato a Domagnano (ore 15) contro la Libertas di bomber Olcese, settima in classifica con 15 punti con il nuovo tecnico probabilmente costretto alla tribuna perché il tesseramento non può essere perfezionato in tempo utile.

Mister Angelini, come è stato l’impatto con la nuova realtà?

“Positivo, con i ragazzi ho subito trovato piena sintonia, hanno voglia di impegnarsi e di allenarsi, sono disponibili. Lo spogliatoio è sano. Con la sosta, come in tutte le squadre, abbiamo lavorato con qualche defezione a rotazione in seguito a permessi accordati in precedenza, per cui contro la Libertas giocherà chi si è allenato di più e ha una condizione migliore e comunque questa sarà comunque la mia regola da qui alla fine: chi si allena di più, gioca e chi si allena di meno, gioca meno e chi non si allena non gioca. Punto. Questo è un test sulla tenuta fisica, la parte tattica e tecnica: un conto è l’allenamento di un’ora e mezzo, un altro la partita a tutta birra di 90 minuti. Sarà per me la prima vera presa di contatto con un mondo nuovo in cui mi sto calando con curiosità ed umiltà. Credo che il valore della rosa a mia disposizione sia superiore all’attuale bottino di punti, ma dopo questi primi 90 minuti avrò le idee più chiare”.


Non potrà giocare il nuovo acquisto Jacopo Semprini. Arriveranno altri rinforzi?
“Semprini è un ottimo centrocampista, un giocatore giovane (classe 2002) ma già con esperienza in serie D. Sarà un tassello importante nello scacchiere della rosa del girone di ritorno. La società sta lavorando alacremente per colmare le defezioni del portiere Manzaroli e dell’attaccante Baldini e per allungare la rosa dal punto di vista numerico e renderla più competitiva. Cerchiamo giovani che abbiano voglia di mettersi in mostra, motivati e con voglia di migliorare, che magari non trovano spazio in Italia nei campionati di serie D ed Eccellenza. Il mio obbiettivo è di divertirci”.


Come giocherà il Murata?
“In generale, cercheremo sempre di fare un calcio propositivo, di fare la partita, di avere un atteggiamento costruttivo, se poi gli avversari saranno più bravi ci adegueremo. Il modulo? Non mi sembra importante e comunque non sarà fisso”.


Subito un osso molto duro all’esordio: la Libertas.
“E’ proprio così, ha giocatori di primo livello, noi proveremo a metterli comunque in difficoltà. Inizia da domenica un altro campionato: vogliamo risalire la corrente, ma sappiamo che il percorso è lungo e occorre pazienza”.

Nelle file del Murata assente il difensore Costantini.


< Articolo precedente Articolo successivo >