Lunedý 30 Gennaio08:24:03
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

Calcio RSM, San Giovanni: il 2023 inzia contro un’altra big come la Virtus

Mister Marco Tognacci: 'Nella sosta abbiamo recuperato finalmente tutti e la rosa è di nuovo al completo'

Sport Repubblica San Marino | 14:47 - 06 Gennaio 2023 Il tecnico Marco Tognacci Il tecnico Marco Tognacci.

Si torna in campo tre settimane dopo l’impresa contro la capolista La Fiorita, fermata sul 2-2 lo scorso 18 dicembre nell’ultimo turno di campionato del 2022. Una big per finire l’anno e un’altra big per iniziare quello nuovo in casa San Giovanni, che domani sabato 7 gennaio alle 15 sfiderà la Virtus nella “prima” del 2023. Dalla prima alla quarta della classe, una squadra caduta una sola volta e capace di segnare 20 reti incassandone la metà, reduce da un 3-1 al Faetano che la tiene a due lunghezze dal terzo posto e a tre dal secondo. Mister Marco Tognacci guarda però più ai suoi di ragazzi e suona la carica con il canonico ottimismo.


Mister, il 2022 è finito alla grande con il gran pareggio con La Fiorita: come avete lavorato in queste tre settimane di stop per le festività di fine anno?

“Per quello che abbiamo potuto, direi che ci siamo allenati bene. Abbiamo dato giustamente una settimana di riposo a tutti, perché parliamo di ragazzi che lavorano, poi da dopo Natale abbiamo lavorato bene con quasi tutti i ragazzi, ferie di qualcuno permettendo”.

Come sta la squadra? Situazione dell’infermeria?

“Direi molto bene. Con la sosta abbiamo recuperato tutti e torniamo con la rosa al completo dopo una fine d’anno a singhiozzo. Solo con La Fiorita ce ne mancavano sei fra infortunati e squalificati…”.

Si riparte con un altro impegno di quelli da affrontare come si suo dire con le molle: che partita si aspetta?

“La Virtus è senza dubbio una squadra molto forte, fra quelle quattro-cinque che se la giocheranno fino alla fine e hanno preso anche un giocatore come Tortori che ha qualcosa come 200 presenze in C. Contro di noi non ci sarà, ma giusto per capire le ambizioni. Poi avremo Libertas e Cosmos in un gennaio un po’ di fuoco, ma una alla volta ce la giocheremo con tutti. Il lungo stop sarà un’incognita per ogni squadra e la prima giornata sarà più complicata, la Virtus ha più esperienza anche per supplire a queste situazioni, noi suppliremo con la gioventù e l’entusiasmo e sono convinto che diremo la nostra anche questa volta”.



< Articolo precedente Articolo successivo >