Giovedý 02 Febbraio09:52:35
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

Ubriaco picchia il padre, sorella e cognato. L'incubo andava avanti da due anni

Riminese sottoposto a libertà vigilata con l'obbligo di effettuare cure al Centro di Salute Mentale

Cronaca Rimini | 17:23 - 05 Gennaio 2023 Foto di repertorio Foto di repertorio.

Un 54enne riminese spesso ubriaco avrebbe vessato, offeso e picchiato i propri familiari. A pagarne le conseguenze sono stati il padre, la sorella e il cognato. La donna, finita più volte al pronto soccorso, viveva in uno stato di ansia costante e di un fondato timore per la sua incolumità e per quella dei suoi familiari, costretti spesso a ricorrere a cure mediche. Le indagini, condotte dai Carabinieri di Misano Adriatico e coordinate dal Pubblico Ministero Davide Ercolani, hanno permesso di ricostruire la serie di maltrattamenti e percosse. Una situazione che ha determinato per il 54enne la misura della libertà vigilata con l'obbligo di effettuare cure e controlli periodici al Centro Salute Mentale di Rimini. I comportamenti violenti dell'uomo erano stati sempre più frequenti sin dal 2020. Al culmine dell'ennesima lite, il 54enne avrebbe perfino minacciato di morte l’intera famiglia: “vi ammazzo tutti, io vado in galera ma quando esco vi ammazzo tutti”.

< Articolo precedente Articolo successivo >