Marted́ 07 Febbraio22:21:18
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

Calcio Prima, il Bellariva cala un poker di acquisti per rimanere in alto

Si tratta del terzino Antonacci, del centrocampista Cipiccia, del jolly d'attacco Rossi e dell'attaccante Marrone

Sport Rimini | 09:57 - 06 Gennaio 2023 Da sinistra: Marrone, Antonacci, Rossi e Cipiccia Da sinistra: Marrone, Antonacci, Rossi e Cipiccia.


Sul mercato di gennaio il Bellariva si è rinforzato con quattro pedine a dimostrazione che nel girone di ritorno la società intende confermarsi nella prima fascia della classifica: ora è al secondo posto (28 punti) ad una lunghezza dalla coppia di testa Morciano-Riccione (29) e nella prima giornata di ritorno affronterà in casa la cenerentola Perticara (4 punti) che ha irrobustito la sua rosa.

Si tratta di Stefano Antonacci, difensore classe 2003; del centrocampista 2002 Filippo Cipiccia; dell’esterno d’attacco Alessandro Rossi classe 1996 e dell’attaccante Manuel Marrone, classe 2003, proveniente dal settore giovanile del Bellaria.

Filippo Cipiccia, alto 1,71, tesserato per la Narnese ed è a Rimini da un paio di anni per i suoi studi universitari: proviene dal Torconca dove in questo anno e mezzo è stato utilizzato a più riprese. E’ un jolly di centrocampo: può essere schierato come trequartista, ma anche da mezzala oppure da mediano che unisce temperamento a buona tecnica. “Ho trovato un bel gruppo, spero di poter dare il mio contributo alla squadra che si sta facendo valere ottimamente” le sue prime parole.

Stefano Antonacci è un terzino destro di 1,78, pure lui studente universitario ma a Ravenna. E' cresciuto nell’Accademia Rimini, è poi passato all’Academy San Marino, quindi una stagione al Torconca e poi alla Stella Rimini da cui proviene. “Sono contento di questa opportunità, il primo impatto è stato positivo. Sono un terzino di fascia, in virtù del mio passato da centrocampista, mi piace partecipare alla manovra. La squadra sta andando bene, cercherò di allenarmi al meglio per poter dare il massimo quando verrò chiamato in causa”.

Alessandro Rossi, jolly d’attacco cresciuto nell’Igea Marina dove ha giocato in prima squadra, è già stato allenato da mister Denis Morolli al Miramare, e ha militato anche nel Torre Pedrera e nella Virtus San Mauro Mare in Seconda categoria. Rossi ha già debuttato contro il Morciano nell’ultimo turno di campionato giocando uno spezzone di partita nella ripresa.

Infine l'attaccante centrale di 1,83 Manuel Marrone dal Bellaria. E' di Torre Pedrera, cresciuto nel settore giovanile a Igea Marina con Mondocalcio per poi passare al San Vito per qualche mese prima e al Santarcangelo poi facendo quindi rientro al Bellaria in cui l'anno scorso ha assaggiato la prima squadra. “Sono ambidestro e gioco spalle alla porta cercando di far salire la squadra e frontalmente – si presenta Marrone, studente universitario in Scienze Motorie -. Il modello di attaccante a cui mi ispiro? Edin Dzeko, uno dei miei preferiti. Arrivo in punta di piedi in una squadra affiatata anche fuori dal campo, che sta facendo molto bene e che ha in squadra il bomber del campionato (Bargelli). Mi impegnerò al massimo per ritagliarmi uno spazio e soprattutto fare dei gol che consentano al club di restare in alto fino alla fine”.

< Articolo precedente Articolo successivo >