Mercoledý 01 Febbraio00:25:51
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

Coriano, bilancio bocciato dall'opposizione: 'Mancano visione e progetti di ampio respiro'

I consiglieri di opposizione: 'investimenti sulle opere pubbliche senza coperture economiche'

Attualità Coriano | 14:03 - 04 Gennaio 2023 Coriano, bilancio bocciato dall'opposizione: 'Mancano visione e progetti di ampio respiro'


Coriano Futura, la lista dei consiglieri di opposizione del consiglio comunale, esprime le proprie perplessità sul bilancio 2023-25.

In primis per i 19 milioni e 700.000 euro di investimenti sulle opere pubbliche: "Più della metà - argomentano i consiglieri di opposizione - 11 milioni e 600.000 euro non trovano coperture economiche o non sono sostenute da indicazioni chiare circa il reperimento delle risorse necessarie". Tutto questo, accusano, "denota il grado di improvvisazione che accompagna l'operato della giunta del sindaco Gianluca Ugolini e la mancanza di una visione strategica per il nostro territorio". 

Il bilancio viene definito "un mero elenco della spesa", "un copia e incolla di idee e proposte trite e ritrite che non trovernano mai attuazione". Mancano "progetti di ampio respiro od opere capaci di impattare signficativamente sulla vita dei cittadini", limitandosi, l'amministrazione comunale, a manutenzioni ordinarie, a mettere "toppe qua e là senza logica precisa"

"Senza una programmazione adeguata - attaccano i consiglieri -  senza un'idea di paese a fare da filo conduttore degli interventi da mettere in campo, risulta poi estremamente complicato sperare di intercettare finanziamenti, specialmente quelli connessi al PNRR, che come sappiamo premiano chi sa muoversi in una prospettiva di lungo periodo".

L'amministrazione Ugolini viene accusata, in continuità con le due precedenti guidate da Domenica Spinelli, di non riuscire a dare identità al proprio comune, a differenza di realtà limitrofe che "hanno saputo valorizzare in maniera egregia quelle che sono le loro caratteristiche peculiari, da un punto di vista culturale, economico e turistico, facendole diventare il motore trainante di un intero territorio e valorizzando l'immagine del comune attraverso una pianificazione mirata".  Il riferimento, in particolare, è al patrimonio agrario del comune. "Al contrario, nel bilancio appena approvato dal consiglio, le risorse destinate al comparto agricolo sono pari allo zero, segno inequivocabile di un'incapacità di cogliere opportunità che invece sono proprio dietro l'angolo".

In conclusione, "La manovra recentemente varata doveva essere l'occasione per tracciare le coordinate del lavoro dall'amministrazione comunale da qui ai prossimi anni. Dati i presupposti, tuttavia, riteniamo che per la giunta Ugolini sarà molto difficile tenere fede alle promesse fatte in campagna elettorale, dalla promozione dello sport al welfare, dalla sanità alle politiche educative, dal turismo all'urbanistica passando per l'agricoltura".



< Articolo precedente Articolo successivo >