Sabato 28 Gennaio16:58:04
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

Influenza: l'Australiana colpisce duro nel riminese. Sintomi e cura

Parla Marcello Creti' Medico di Famiglia dell'Ausl Romagna: 'Il consiglio resta sempre il vaccino'

Sanità Rimini | 16:30 - 02 Gennaio 2023 Foto di repertorio Foto di repertorio.

"Nel riminese in questo momento c'è una larga forma influenzale epidemica, perchè veniamo da due anni in cui abbiamo utilizzato le mascherine" - a parlarne è il Dott. Marcello Creti', Medico di Famiglia dell'Ausl Romagna.

"Quest'anno sapevamo tutti che l'ondata influenzale sarebbe stata molto intensa - dice il dottore - I sintomi sono molto simili al Covid, perchè danno tutti e due febbre alta e un profilo di raffreddamento molto inteso che dura 3-4 giorni. Gli altri anni avevamo una forma influenzale molto più blanda perché utilizzavamo le macherine, quest'anno invece è molto più intensa. Sia giovani che adulti vengono colpiti alla stessa maniera, forse gli anziani un po' meno perché la vaccinazione è più frequente, quindi sicuramente più protetti".

Ci può dare qualche consiglio su come curarla?

"I rimedi sono quelli a cui siamo stati abituati per il Covid: la Tachipirina per la febbre per due/tre giorni di terapia. Non assumere antibiotici, ma prendere antipiretici ed eventualemente prendere antinfiammatori se la febbre è più bassa. Importanti soprattutto sono i fluidificanti nel caso in cui vi sia tosse grassa".

L'epidemia di Covid in Cina ci deve preoccupare?

"Ancora non abbiamo avuto notizie per quanto riguarda la possibilità della copertura del vaccino ma sicuramente chi è vaccinato avrà più possibilità di non avere forme gravi, questo lo sappiamo anche grazie all'esperienza della precedenti ondate e varianti. Per cui l'invito è sempre quello di vaccinarsi quanto più possibile: Quarte e Quinte dosi sono raccomandate per i pazienti fragili, perchè è in questo modo che si combattono le forme epidemiche. Noi abbiamo la fortuna di avere un vaccino sicuro, che funziona e quindi sarebbe bene che tutti utilizzassimo gli strumenti per potersi proteggere".

< Articolo precedente Articolo successivo >