Domenica 29 Gennaio00:57:56
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

Coriano, si vota il bilancio di previsione 2023-25: 'Non alziamo le tasse'

Il sindaco Ugolini: 'Aumentiamo comunque i servizi'

Attualità Coriano | 13:19 - 29 Dicembre 2022 Il sindaco Gianluca Ugolini Il sindaco Gianluca Ugolini.



Questa sera (giovedì 29 dicembre) il consiglio comunale di Coriano voterà il bilancio di previsione 2023-2025. L'amministrazione comunale, in una nota, esprime la propria soddisfazione, evidenziando i pilastri del bilancio: "Tasse comunali invariate, mantenimento del livello di servizi e di tutti i sostegni sociali, grande attenzione alla spesa gravata in questo particolare periodo dall’aumento dei costi di energia e materie prime". 

Sul fronte delle entrate sono state confermate le tariffe dei servizi a domanda individuale, nonostante i rincari dei prezzi dovuti all’inflazione ed al caro bollette. Confermate anche le aliquote e i gettiti dell’Imu e dell’addizionale Irpef, "pur nell’incertezza dell’entrata in vigore della legge regionale sull’urbanistica, che limita l’edificabilità dei suoli, con impatto negativo sul gettito Imu", evidenzia l'amministrazione comunale. Anche alla luce dei nuovi valori delle aree edificabili approvati a dicembre 2022, per ciò che concerne l'Imu si è prevista una riduzione di gettito di 150.000 euro.

"Rimane alto l’impegno sul fronte del recupero evasione (IMU, imposta di pubblicità, occupazione suolo pubblico) per il quale sono previsti a bilancio 680.000 euro di proventi", sottolinea l'amministrazione comunale. In legera flessione la previsione di gettito per quanto riguarda le sanzioni per violazioni al codice della strada, pari a 2.220.000 euro per anno.

Sul fronte della spesa, grazie all'estinzione anticipata dei mutui decisa dal consiglio comunale nel 2022, sono state liberate risorse: 223.000 euro per il 2023 e 2024, 60.000 euro per il 2025: "Questo ha permesso di far fronte agli aumenti di spesa connessi a luce e gas senza intaccare i livelli di servizio esistenti".

Complessivamente la spesa corrente ammonta a 9 milioni e 115 mila euro nel 2023, di cui quasi 2 milioni e 100 mila euro destinati al personale, 342 mila euro in interessi passivi e oltre 3 milioni e 750 mila per l’acquisto di beni e servizi. Il rimborso della quota di capitale dei mutui è pari a 765.350.000 euro.

Nel campo del sociale e della scuola, sottolinea l'amministrazione comunale, "si mantiene a livelli elevati la spesa necessaria sia a garantire i servizi già attivi sul territorio a supporto di famiglie, anziani, minori, indigenti, mensa, trasporto scolastico sia per ampliare l’offerta educativa tramite convenzioni con istituti privati. Solo per il 2023 sono stati messi a bilancio per il sociale 450 mila euro, di cui 220 mila per la tutela ai minori e 130 mila per gli anziani e le persone disabili". 

Un’altra voce notevole messa a bilancio sarà per la scuola con 700 mila euro di cui 300 mila per gli educatori di sostegno.

“Dopo l’approvazione del Dup – dichiara il sindaco Gianluca Ugolini - con il via libera del bilancio di previsione 2023, in linea con l’operato della precedente amministrazione, confermiamo la massima vicinanza alla popolazione senza impattare sulle tasche dei cittadini nonostante l’elevato livello di l’inflazione. Non introduciamo infatti aumenti sulla tassazione e potenziamo i servizi, a partire da quelli socio-educativi. L’obiettivo è quello di sostenere le famiglie e le fasce deboli senza ritoccare alcuna tariffa. Il prossimo anno porterà inoltre nuovi investimenti, l’oculata attenzione alla spesa e l’intercettazione di contributi nazionali, regionali e da Pnrr avrà importanti effetti sugli investimenti, sia in ambito lavori pubblici che nell’edilizia scolastica”.




< Articolo precedente Articolo successivo >