Luned́ 30 Gennaio21:58:14
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

Bilancio Riccione, opposizione all'attacco: 'Pd mette sempre le mani nelle tasche dei cittadini'

Bocciate le proposte dell'opposizione in commissione bilancio: 'Noi avremo trovato risorse senza aumentare le tasse'

ASCOLTA L'AUDIO
Attualità Riccione | 17:53 - 28 Dicembre 2022 Da sinistra Laura Galli, Stefano Caldari, Elena Raffaelli e Andrea Dionigi Palazzi Da sinistra Laura Galli, Stefano Caldari, Elena Raffaelli e Andrea Dionigi Palazzi.


Ieri (martedì 27 dicembre) a Riccione si è riunita la commissione bilancio, in previsione del consiglio comunale indetto per le prossime 24 ore. L'opposizione ha presentato emendamenti alla proposta di bilancio 2023-2025 dell'amministrazione comunale, tutti respinti. Così è nato un "controbilancio", frutto di una visione alternativa, senza alzare la pressione fiscale (nella fattispecie Tari e Tassa di soggiorno) e trovando strade diverse per reperire fondi. La minoranza accusa la maggioranza di aver cestinato otto anni di progetti dell'amministrazione Tosi, con spreco di soldi, e di scarsa propensione all'ascolto di un'opposizione, hanno spiegato i consiglieri oggi (mercoledì 28 dicembre) in conferenza stampa "costruttiva sui contenuti".  Laura Galli evidenzia "la tanta amarezza"  per le proposte cassate dall'amministrazione comunale, come l'alienazione della colonia Bertazzoni, "volano per sviluppare l'area nord di Riccione e completare la riqualificazione della Reggiana, facendo una cittadella degli sport acquatici".  Nel mirino anche la scelta di realizzare nuovi parcheggi senza affidarsi alle partecipate, ma tramite “project financing”: "sistema di finanziamento che in passato ha causato solo danni alla Città di Riccione", hanno evidenziato durante la conferenza stampa, scendendo poi nel dettaglio. Per quel che riguarda infatti il parcheggio multipiano vicino ai giardini La Malfa, "gli operatori della zona si sono dichiarati non interessati al progetto, e tantomeno all'acquisto di parcheggi interrati", citando come prova gli spazi sosta invenduti del vicino parcheggio di piazzale Sacco. Così "costruire un parcheggio multipiano in project financing, sperando di vendere parcheggi che nessuno acquisterebbe, significherebbe produrre un ulteriore buco di bilancio".

"Abbiamo presentato una manovra che ha un'anima e rispetta riccionesi e turisti, senza mettere le mani nelle loro tasche. Con la vendita di alcune società partecipate oltre al recupero dell'evasione fiscale sull'Imu siamo in grado di andare a coprire i tagli previsti da quest'amministrazione", spiega Elena Raffaelli. In particolare, l'opposizione suggeriva di recuperare 1 milione e 400.000 euro cedendo le quote in farmacie comunali Riccione s.p.a. e analoga somma cedendo le quote di Pmr, Amir e Start Romagna."Il Partito Democratico di  sempre, che sa solo mettere le mani nelle tasche dei cittadini", chiosa Stefano Caldari. 



ASCOLTA L'AUDIO
< Articolo precedente Articolo successivo >