Venerd́ 03 Febbraio09:27:59
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

Discoteche, legge di bilancio estende voucher ai lavoratori occasionali. Soddisfatto il Silb-Fibe

Pasca: 'Una decisione di buon senso che va verso semplificazione e sburocratizzazione'

Attualità Rimini | 13:17 - 23 Dicembre 2022 Presidente Silb Maurizio Pasca e Presidente regionale Gianni Indino Presidente Silb Maurizio Pasca e Presidente regionale Gianni Indino.

La Legge di bilancio estende, a partire dal primo gennaio 2023, l’uso di voucher anche ai lavoratori occasionali di discoteche, night club, sale da ballo e strutture simili, dopo quelli già previsti per i lavoratori dei settori agricoltura, industria alberghiera, cura della persona e lavoro domestico. La misura è stata introdotta grazie a un emendamento di Fratelli d’Italia presentato e approvato nel corso dell’iter parlamentare della manovra. Si verrà quindi a creare un nuovo perimetro giuridico e fiscale per il lavoro di molte figure essenziali al funzionamento del settore.
“Siamo contenti che le nostre istanze siano state accolte con grande sensibilità da parte del Governo – commenta Maurizio Pasca, presidente SILB – FIPE -. L’allargamento di questa misura rappresenta infatti un importante sostegno per il nostro settore che non è ancora ripartito in maniera adeguata nonostante le riaperture dei locali. Il prolungato periodo di inattività – continua Pasca - ha determinato un considerevole calo degli introiti economici che speriamo di superare grazie anche all’inserimento di strumenti adeguati come questo”.
Grande soddisfazione da parte del SILB-Fipe Confcommercio dell’Emilia Romagna, con il presidente Gianni Indino che spiega: “Il grande sforzo profuso dal SILB-Fipe ha dato i suoi frutti. Questa per noi è una grande vittoria e ci riempie di soddisfazione essere riusciti a rappresentare alle istituzioni il nostro mondo con le proprie peculiarità ed esigenze. L’Emilia Romagna è fiore all’occhiello per le imprese del settore intrattenimento da ballo e tutte gioveranno della possibilità di utilizzare i voucher, strumento che viene incontro alla necessità di flessibilità. Finalmente, dopo anni difficili anche dal punto di vista del reperimento del personale, arriva questa risposta con una decisione di buon senso che va verso semplificazione e sburocratizzazione”.
I voucher potranno essere usati fino ad un massimo lordo di 10mila euro all’anno e avranno a disposizione un plafond doppio rispetto ai voucher del periodo 2003-2017, il cui valore ammontava ad un massimo di 5mila euro. L’importo dei voucher previsti per il 2023 ed estesi anche a discoteche, night e sale da ballo è pari a 10 euro l’ora lordi (circa 7,5 euro netti).

< Articolo precedente Articolo successivo >