Giovedý 02 Febbraio12:06:44
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

Scassinatore lavanderie nega le accuse: "Mi servivano i gettoni per lavare i panni"

Il 32enne è stato sottoposto a obbligo di firma e a obbligo di dimora a Rimini

Cronaca Rimini | 18:37 - 22 Dicembre 2022 Archivio Archivio.


Il giudice ha disposto l'obbligo di firma e l'obbligo di dimora a Rimini per il 32enne riminese accusato di essere il responsabile di una serie di colpi effettuati nelle lavanderie a gettone della città. Inoltre non potrà uscire di casa dalle 21 alle 7. 

L'uomo, difeso dall'avvocato Ninfa Renzini, nell'udienza di convalida dell'arresto ha negato ogni accusa, dicendo di aver forzato la gettoniera di una lavatrice, in quanto alla ricerca di spiccioli per lavare i propri panni. Fermato dalla Polizia all'interno della lavanderia di via della Fiera, il giovane aveva con sé uno zainetto con attrezzi atti allo scasso. Ha negato che gli strumenti gli servissero per furti, dicendo di essere specializzato in lavoretti di bricolage. 

Rimesso in libertà, il 32enne sarà sottoposto a processo, con udienza fissata a giovedì 12 gennaio 2023. 


< Articolo precedente Articolo successivo >