Domenica 29 Gennaio02:01:37
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

Sit-in dei lavoratori Coop sociali di Rimini contro le centrali Confcooperative, Legacoop e Agci

Negato il confronto sul rinnovo del contratto territoriale scaduto dal 2016

Attualità Rimini | 18:30 - 19 Dicembre 2022 Ph. Facebook/Cgil Rimini Ph. Facebook/Cgil Rimini.

"Vergogna, vergogna". Questo l'urlo dei lavoratori delle cooperative sociali di Rimini contro le centrali Confcooperative, Legacoop e Agci, durante il presidio di protesta organizzato questa mattina per un "nuovo contratto territoriale" da Fp-Cgil, Cisl-Fp e Uiltucsm Uiltrasporti e Uil-Fpl.

Le centrali, attaccano le parti sociali, "con atteggiamenti al limite della provocazione, stanno dimostrando tutta la loro determinazione nel far fallire qualsiasi possibilità di confronto che abbia come esito il rinnovo del contratto territoriale scaduto dal 2016". A rivendicarlo sono i lavoratori che si sono dati appuntamento questa mattina dalle 120 alle 12 di fonte alle sedi delle centrali e sulle spalle dei quali oggi "grava quasi esclusivamente l'erogazione di servizi essenziali" dal socio-assistenziale al socio-sanitario, dal sostegno scolastico all'igiene ambientale, "garantiti nonostante mille difficoltà".

Le rivendicazioni riguardano in particolare il rimborso chilometrico, il premio territoriale di risultato, gli inquadramenti professionali, la conciliazione fra tempi di vita privata e tempi di lavoro, la salute e sicurezza. (DIRE)

< Articolo precedente Articolo successivo >