Sabato 28 Gennaio02:02:27
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

Calcio RSM, Murata-Fiorentino per abbandonare l’ultima piazza

Sabato si giocano: Libertas-Pennarossa, Tre Penne-Folgore e Virtus-Faetano

Sport Repubblica San Marino | 19:08 - 16 Dicembre 2022 Una fase di Murata-Folgore di Coppa Titano (Foto Fsgc) Una fase di Murata-Folgore di Coppa Titano (Foto Fsgc).



L’infrasettimanale di coppa ha restituito un Tre Penne concentrato e soprattutto fortemente determinato. Ora gli uomini di Ceci dovranno applicare quella stessa determinazione anche sul fronte del campionato, allo scopo di cancellare immediatamente il k.o. patito con il Cosmos e riprendere le operazioni di riavvicinamento alla vetta. Quest’ultima è attualmente distante sei lunghezze dai Biancoazzurri, ed in questo segmento di classifica si sono “intromesse” di recente anche Cosmos e Tre Fiori, abili ad approfittare - il Cosmos in maniera diretta - del passo falso degli avversari ma nessuna a tiro di vittoria de La Fiorita, che continua a non fallire un colpo, coppa a parte.

La capolista se la vedrà domenica con il San Giovanni in un match che vedrà assente, in casa Montegiardino, Zafferani, appiedato dal Giudice Sportivo. Per una Fiorita a caccia del quinto successo consecutivo c’è un San Giovanni che non vince da due turni, e che cerca un risultato di prestigio per crescere in consapevolezza ma anche per scalare la classifica, di cui attualmente occupa il centro esatto. Si gioca a Domagnano; arbitra Beltrano.

Il Tre Penne, come si accennava, ha bisogno di un immediato riscatto. Il ribaltone di coppa è stato un buon modo per lanciarsi verso l’ultimo impegno del 2022. La banda di Ceci spera di trovare sotto l’albero di Natale un posizionamento migliore rispetto a quello verso cui la sconfitta dello scorso turno l’ha costretta a scivolare, ed il primo obiettivo da perseguire è naturalmente il ritorno ai tre punti. Sulla loro strada i Biancoazzurri troveranno una Folgore che da due giornate è tornata a fare punti ma che annaspa ancora in acque agitate. Ceci non avrà a disposizione Righini, squalificato. Il Tre Penne sarà in azione al sabato esattamente come la Virtus, che dopo due pareggi di fila intende chiudere l’anno solare con un successo, sperando magari di trarne anche benefici immediati sul piano della classifica. Il ribaltone di coppa operato ai danni del Tre Fiori ha sicuramente caricato la banda di Bizzotto, chiamata a confrontarsi con quel Faetano che viene dalla rotonda vittoria sul Cailungo e che segue in graduatoria i Neroverdi con sei lunghezze di ritardo. La Virtus, che va a caccia del decimo risultato utile consecutivo in campionato, non avrà a disposizione Ciacci. 

L’altro match del sabato metterà di fronte Libertas e Pennarossa. Anche nel caso dei granata c’è tanta adrenalina di coppa da riversare sul campionato. Dopo aver eliminato La Fiorita, i Granata cercano una vittoria con annesso sorpasso in classifica, auspicando che la Virtus batta il Faetano. Mancheranno però Mingucci e Olcese per squalifica. Dall’altra parte un Pennarossa che, pareggiando col Fiorentino, ha fermato un filotto di sconfitte lungo tre turni, ma che non ha affatto risolto la sua crisi di risultati. Il ritorno ad un successo che manca addirittura dal 17 settembre assomiglia ad un imperativo assoluto per la banda di Chiesanuova, sempre pericolosamente vicina alla linea di confine fra chi potrà avere delle chances oltre la regular season e chi no.

Detto di La Fiorita-San Giovanni, la domenica di campionato propone anche un interessantissimo scontro diretto fra Murata e Fiorentino, appaiate all’ultimo gradino della classifica. Il senso della sfida è chiaro: chi perde resta, chi vince può lanciarsi verso un riscatto. La terza via, quella del pareggio, appare poco utile ad entrambe. Il Fiorentino viene dalla “X” con il Pennarossa ed è alla ricerca della seconda vittoria in campionato, mentre il Murata, fresco di eliminazione dalla coppa e che di vittorie finora ne ha collezionate due (e nessun pareggio, proprio come La Fiorita), spera in un risultato utile che in campionato manca addirittura da sette giornate. In casa bianconera non ci sarà Carlo Valentini per squalifica.

Un filotto di sette partite anche per il Cosmos, che però, in questo lasso, non ha perso bensì conquistato punti. L’ultimo week-end ha portato in dote alla banda gialloverde un successo di prestigio con annesso un doppio sorpasso di classifica che le ha permesso di schizzare dalla quarta alla seconda posizione. Chiudere in bellezza questo 2022 – e proteggere il secondo posto - è il pensiero dominante per Berardi e i suoi uomini, opposti a quel Cailungo che non è riuscito a dar seguito alla vittoria sul Murata. Dunque, per la banda di Protti l’obiettivo è un riscatto dopo il pesante k.o. patito col Faetano, da perseguire però contro una delle formazioni più temibili dell’intero Girone Unico. Nell’impresa del Cailungo spera anche il Tre Fiori, che dopo il turno di riposo si prepara all’ultimo impegno pre-natalizio con la Juvenes-Dogana. La squadra di Selva è ad un punto dalla seconda posizione e vanta il medesimo margine anche sulla quarta. Davanti troverà una formazione di centro classifica reduce da una frenata in campionato (dopo una vittoria e un pari) e soprattutto dalla bruciante rimonta subita in coppa e costata l’eliminazione dal torneo. Manuel Amati non avrà a disposizione Meluzzi, squalificato. Si gioca ad Acquaviva. Riposa il Domagnano.

Come sempre, tutte le gare del week-end di campionato saranno disponibili live su Titani.TV.

< Articolo precedente Articolo successivo >