Giovedý 02 Febbraio11:54:37
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

Corpolò, nell'autunno 2024 pronto il nuovo campo da calcio

Il progetto prevede anche la sistemazione delle aree verdi che circondano i campi da gioco

Attualità Rimini | 13:39 - 16 Dicembre 2022 Calciatore ARCHIVIO Calciatore ARCHIVIO.


Con l’approvazione della giunta comunale di Rimini, avventa ieri (giovedì 15 dicembre), si avvia concretamente il progetto di realizzazione del nuovo centro sportivo per il gioco del calcio a Corpolò: "un’importante opera che doterà il quartiere di un nuovo impianto sportivo molto atteso dai residenti", evidenzia l'amministrazione comunale.

Il comune di Rimini si è sostituito al privato inadempietne, riscuotendo la fidejussione sulle aree, che saranno destinate alle società sportive del territorio. Lavori al via la prossima primavera, per concludersi per l'avvio della stagione sportiva nell'autunno 2024. 

L'intervento, che ha già ottenuto il parere favorevole del Coni, per un investmento complessivo di oltre un milione di euro, prevede la realizzazione di un campo da calcio in erba naturale, con misure regolamentari per le categorie dilettantistiche, e un blocco spogliatoi  con impianto fotovoltaico. . Al nuovo centro sportivo si accederà da via Benigno Zaccagnini per gli atleti e da Via Baracchi per gli spettatori dove successivamente, in una seconda fase, sarà attrezzato un parcheggio e si completeranno i lavori per l’illuminazione artificiale. Il progetto prevede anche la sistemazione delle aree verdi che circondano i campi da gioco.

È inoltre prevista la realizzazione di un percorso ciclo pedonale di collegamento, parallelo a via Zaccagnini, per una maggiore fruibilità del centro sportivo anche per chi si sposta a piedi o in bici.

“Questo progetto - precisa Mattia Morolli, assessore ai lavori pubblici - è il frutto di un’importante  strategia di confronto cercato con i residenti,  per raccogliere proposte, criticità, idee e possibili soluzioni condivise". Il nuovo centro sportivo, spiega l'assessore, "nasce infatti dall'esigenza di realizzare un nuovo impianto a servizio del centro abitato, che possa rispondere sia alle necessità dei residenti che alle richieste delle società sportive attive in questa zona".


< Articolo precedente Articolo successivo >