Marted́ 07 Febbraio23:14:33
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

Novafeltria, estorsioni tra ragazzi: c'è la condanna per due 20enni

Accusati di aver rubato il cellulare a un coetaneo per poi farsi dare, per la restituzione, 150 euro

Cronaca Novafeltria | 19:13 - 15 Dicembre 2022 Foto di repertorio Foto di repertorio.


Due 20enni residenti in Alta Valmarecchia sono stati condannati a un anno e 10 mesi di reclusione, al termine del rito abbreviato, accusati di estorsione nei confronti di un coetaneo.

I fatti risalgono al 2020: i due, con la complicità di un minorenne (processato al Tribunale dei Minori di Bologna), strapparono dalle mani di un giovane uno smartphone, chiedendo poi 150 euro per la restituzione. La vicenda era stata denunciata dalla vittima e le indagini dei Carabinieri di Novafeltria si conclusero con i tre arresti, nel gennaio del 2021.

La Procura aveva chiesto, per i due giovani, condanne a 4 anni e 3 mesi di reclusione, mentre l'avvocato difensore Diego Dell'Anna ha chiesto la derubricazione del capo di accusa dall'estorsione all'esercizio arbitrario delle proprie ragioni. La tesi difensiva ha evidenziato che i 150 euro erano un prestito concesso al giovane dagli imputati. Che poi, pretendendo la restituzione della somma, avevano preso lo smartphone come garanzia. 


< Articolo precedente Articolo successivo >