Marted́ 07 Febbraio02:03:41
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

Rimini, 90 milioni a bilancio per le grandi opere ma non solo: 'Interverremo nei quartieri'

Tra le priorità di intervento la sistemazione della pubblica illuminazione e l'avvicinamento dei servizi

Attualità Rimini | 12:43 - 14 Dicembre 2022 Da sinistra: gli assessori Magrini e Morolli, il sindaco Sadegholvaad, la vicesindaca Bellini, gli assessori Gianfreda, Montini, Mattei e Bragagni Da sinistra: gli assessori Magrini e Morolli, il sindaco Sadegholvaad, la vicesindaca Bellini, gli assessori Gianfreda, Montini, Mattei e Bragagni.


E’ di circa 90 milioni di euro, tra risorse del comune di Rimini e 54 milioni circa di fondi intercettati da enti terzi, l’ammontare degli investimenti previsti nel bilancio di previsione per il 2023/2025, discussi questa mattina (mercoledì 14 gennaio) dalla III e V commissione in seduta congiunta. La quota di investimenti del 2023 va a sommarsi a quella preventivata per il successivo biennio, 2024/2025, portando a circa 204 milioni il valore della mole di opere stimate per il triennio.   “É una programmazione importante e ambiziosa, ancor più se messa in relazione al problematico contesto attuale, tra rincari dei costi dell’energia e delle materie prime che influiscono sulla programmazione e l’avanzamento dei cantieri" , commentano gli assessori al Bilancio Juri Magrini e ai lavori pubblici Mattia Morolli.

Nonostante "la complessità del quadro generale e con l’auspicio che il governo intervenga in particolare con misure di semplificazione e sostegno per le opere legate ai finanziamenti del Pnrr - proseguono gli assessori - ci presentiamo nel 2023 con un piano dove agli importanti interventi già avviati e in corso e quelli pronti a partire, si affiancano una serie di lavori puntuali mirati in particolare ai servizi per i quartieri".

L'intento dell'amministrazione comunale è proseguire "con i lavori dedicati alla viabilità cittadina" e parallelamente alle opere sulla Statale 16.  Inoltre si interverrà "su alcuni snodi critici in termini di sicurezza e di snellimento del traffico da nord a sud del territorio" e sulla "gestione di tutto ciò che impatta nella quotidianità dei cittadini: illuminazione, strade, più servizi e più vicini”.  

GLI INTERVENTI IN CANTIERE


< Articolo precedente Articolo successivo >