Giovedý 02 Febbraio12:09:31
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

Sant'Agata Feltria, bis con il Paese del Natale. Una festa di colori e suoni

Giovedì 8 dicembre tante novità: il presepe vivente, show cooking, e l’Opus Band dei frati

Eventi Sant' Agata Feltria | 15:27 - 07 Dicembre 2022 Il Paese del Natale, Sant'Agata Feltria Il Paese del Natale, Sant'Agata Feltria.



Il “Paese del Natale”, rilancia: una festa di colori, suoni ed emozioni. E tante idee regalo.

Dopo l’applaudito esordio di domenica scorsa, con migliaia di persone, area camper tutta esaurita, tanti pullman da Veneto, Lombardia, Valle d’Aosta ma anche da Taranto, e con visitatori tutti molto soddisfatti, Sant’Agata Feltria propone il secondo appuntamento della 26ª edizione de “Il Paese del Natale” in occasione della Solennità dell’Immacolata, giovedì 8 dicembre.

Organizzata da Pro Loco Sant’Agata Feltria, la manifestazione invernale più importante del centro Italia per gli appassionati di mercatini natalizi, al suo apprezzato format originario aggiunge altre novità.

Il presepe vivente, ad esempio, porterà con 50 figuranti (da Morrovalle, AN), in giro per il borgo dell’alta Valmarecchia dalle 10.30 alle 17.

Altra novità, sono due laboratori. Il primo uno sul legno con l’intagliatore Angelo Feduzzi, in grado di far realizzare formine di legno da pitturare a tutti i bambini e ragazzi.
Il secondo, gestito da Francesca Erin Righi, della Pro Loco di S. Agata Feltria, fa lavorare nella casina dedicata formine in terracotta.

In via Severino Celli è invece allestita la mostra dei presepi delle suore clarisse, mentre nella stessa via è approntato il Mercatorum, banchi di antichi mestieri e di laboratori dinamici.

Oltre 100 espositori, provenienti da tutta Italia, propongono idee regalo, oggetti di artigianato artistico e decori di gusto raffinato, il tutto avvolto in un’atmosfera ricca di fascino e di antiche tradizioni.

Hanno subito attirato l’interesse dei visitatori le 25 nuove casette color legno con telo verde che regalano un impatto molto natalizio, sin dalla scritta “Benvenuti al Paese del Natale,”, posta all’ingresso del centro storico, con due schiaccianoci da 1,5 mt ai lati e altrettanti alberini di Natale.

Sapiente connubio di musica e teatro di strada, spiazzante e divertente, Opus Band è una inusuale confraternita di frati che giocano muovendosi come funamboli in equilibrio su un immaginario filo sospeso tra il sacro ed il profano, tra il rock ed i canti gregoriani, tra il medioevo e l'era dell'elettrofunk. Opus Band coinvolgerà il pubblico tutto il girono in questo breve “viaggio saxofonico sulla via per il paradiso”.

Sotto al Teatro Mariani, è show cooking con Lorenzo Migliorini e i suoi biscotti realizzati dal vivo e sul momento.

Ma le proposte del “Paese del Natale” sono tante, variegate e multicolori.
La Regina delle Nevi sarà allestita nella Casa di Ghiaccio alta 5 mt per 5.
Una Natività a grandezza naturale è allestita presso la Casa di Babbo Natale.
È previsto anche lo spettacolo itinerante degli zampognari, e band natalizie che propongono il loro spettacolo in giro per il paese.

La spettacolare “Discesa dell’Angelo” dalla torre civica (la torre dell'orologio nel palazzo comunale) a piazza Garibaldi, è prevista due volte al giorno (ore 12.30 e ore 17.30, in collaborazione con Gruppo Grotte Pipistrelli CAI sezione di Terni). Una volta disceso, l’Angelo attraversa la piazza per andare da Maria e Giuseppe per l’altrettanto spettacolare Annunciazione sotto il portico del Teatro Mariani. Questo suggestivo momento sarà seguito da un emozionante momento canoro: nel buio del tardo pomeriggio, illuminata solo da un fascio di luce, Maja canterà l’ “Alleluja” di Leonard Cohen affacciata dal balcone del teatro. Seguiranno i video con protagonista Babbo Natale che si “aggira” per le vie e le piazze del borgo, e quello della Fuga in Egitto della Sacra Famiglia, prima del gran finale di ogni giornata con i fuochi d’artificio.

“Il Paese del Natale” è a misura di famiglia. “Bambini e famiglie sono e saranno sempre più protagoniste” assicura il presidente della Pro Loco Stefano Lidoni. Ai bambini è infatti dedicata un’intera piazza, Piazza del Mercato ribattezzata per l’occasione “Piazza dei Bambini”. Comprende la “Casa di Babbo Natale e degli Elfi” (è perfino possibile consumare gratuitamente la cioccolata calda e il biscotto di Natalina) nella quale il segretario di Santa Claus ritira le letterine (dalle 10 alle 18 di ogni appuntamento) che i bambini indirizzano alla simpatica figura vestita di rosso. I bimbi vivono un momento magico, ansiosi di vedere realizzati i loro sogni, avvicinandosi stupiti per consegnare le loro letterine al segretario di Babbo Natale, pronto ad accogliere i loro desideri. E possono fare la conoscenza degli alpaca, questo mammifero della famiglia dei camelidi, originario del Sudamerica, addomesticato e allevato soprattutto per utilizzarne la preziosa lana.

Una manna per chi ama la buona tavola è il percorso gastronomico “I piatti dell’Avvento”, menù degustazione preparato secondo usi e tradizioni del nostro Natale nei ristoranti di Sant’Agata Feltria. La “Mangiatoia” è l’ampio stand coperto e riscaldato all'interno dell'area fieristica.



< Articolo precedente Articolo successivo >