Giovedý 02 Febbraio08:13:29
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

Truffa del camper pagato con assegno falso, la prescrizione salva 40enne riminese

L'uomo era stato denunciato dal venditore del mezzo, un 76enne di Reggio Emilia

Cronaca Rimini | 09:37 - 11 Dicembre 2022 Tribunale di Rimini Tribunale di Rimini.


La prescrizione salva un 40enne riminese coinvolto nella truffa del camper. Il giudice ha infatti sancito la prescrizione dell'accusa di truffa al termine di un iter processuale particolarmente travagliato, per fatti avvenuti nel settembre 2014. Un 76enne di Reggio Emilia aveva messo in vendita, con inserzioni online, un camper Ford al prezzo di 18.000 euro, denunciando poi il 40enne che si era accordato per l'acquisto, reo di aver pagato con un assegno falso, associato a un conto corrente estinto tre anni prima.  Il camper peraltro fu rinvenuto dai Carabinieri, il 6 maggio del 2017, fuori dalle disponibilità del 39enne. Era parcheggiato lungo la strada a San Severo, in Puglia, con all'interno un vero e proprio arsenale, tra fucili mitragliatori e pistole, nonché 7 kg di droga tra hashish, marijuana, cocaina ed eroina. 

Il 40enne, difeso dall'avvocato Alvaro Rinaldi, ai tempi del processo si trovava all'estero. Nell'udienza del 29 novembre 2018 il giudice accolse l'eccezione presentata dalla difesa sulla nullità del decreto di citazione a giudizio, restituendo gli atti alla Procura, che fece però ricorso in Cassazione contro quella decisione. Nel maggio 2019 la Cassazione respinse il ricorso della Procura, sancendo inoltre che il giudice avesse erroneamente non disposto la ri-notifica del decreto di citazione a giudizio. Il 29 giugno 2021 fu dichiarato nullo dal giudice anche il secondo decreto di citazione a giudizio: non era provato che l'imputato avesse effettivamente ricevuto la comunicazione del processo a suo carico e dell'udienza. Tutto si è svolto regolarmente per l'udienza avvenuta martedì 6 dicembre, ma a quel punto il giudice ha dovuto disporre la prescrizione dell'accusa di truffa. 



< Articolo precedente Articolo successivo >