Mercoledì 01 Febbraio00:06:57
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

La stazione di Santarcangelo si rifà il look: 95mila euro per l'ammodernamento del piazzale

Vice sindaca Fussi: 'Accessibilità e mobilità sostenibile obiettivi chiave'

Attualità Santarcangelo di Romagna | 14:19 - 06 Dicembre 2022 Piazzale della stazione di Santarcangelo Piazzale della stazione di Santarcangelo.

Un nuovo volto per piazzale Esperanto, l’area di fronte alla stazione ferroviaria di Santarcangelo. È l’obiettivo del progetto “Santarcangelo Moving on!”, approvato dalla Giunta per riqualificare un importante snodo della mobilità cittadina.
A finanziare l’intervento, per un totale di circa 95mila euro, saranno i contributi assegnati al Comune da Agenzia Mobilità Romagnola, attraverso la Regione Emilia-Romagna, per la qualificazione del trasporto pubblico locale, relativi alle annualità 2020 e 2021. L’inizio dei lavori è previsto entro la primavera del 2023.
“Accessibilità e mobilità sostenibile sono i due principi cardine di questo intervento – afferma la vice sindaca, assessora ai Lavori pubblici, Mobilità, Ambiente e Accessibilità, Pamela Fussi – con particolare attenzione per la sicurezza di pedoni e ciclisti, l’aumento degli spazi per il parcheggio e la manutenzione delle biciclette, l’eliminazione delle barriere architettoniche. L’interscambio con il trasporto pubblico locale e quello ferroviario, che deve potersi svolgere con facilità e in un contesto accogliente, rappresentano un elemento altrettanto rilevante di questo progetto, che verrà realizzato nel corso del prossimo anno”.
Piazzale Esperanto rappresenta un punto di connessione per il trasporto pubblico (treno e bus diretti a Rimini e Savignano con i rispettivi centri studi) e la mobilità sostenibile – grazie alle piste ciclopedonali dirette in centro, a San Vito e Santa Giustina – particolarmente importante per il polo scolastico di via Orsini e le attività economiche presenti nella zona, in centro città e nell’area artigianale lungo la via Emilia.
Per rivedere l’attuale organizzazione degli spazi, abbattere le barriere architettoniche presenti, migliorare viabilità, sicurezza e dotare l’area di nuovi servizi per pendolari e visitatori, l’Amministrazione comunale ha scelto di attuare la strategia di rigenerazione urbana “Santarcangelo Moving on! Mobilità, turismo e socialità”, elaborata nel 2018, aggiornando il progetto alla luce del tempo intercorso.
Obiettivo della strategia è rendere piazzale Esperanto un luogo di interscambio modale per il trasporto e un nodo centrale di sviluppo per la mobilità sostenibile, con idonee aree di attesa, l’attrezzatura per la sosta e la manutenzione delle biciclette, un punto informativo su Santarcangelo e la Valmarecchia per i turisti, con la massima attenzione per l’inclusione e l’accessibilità.
L’abbattimento delle barriere architettoniche andrà a completare i lavori di accessibilità che Rete Ferroviaria Italiana – con cui l’Amministrazione comunale ha concordato le linee del nuovo progetto – sta già effettuando all’interno della stazione, con la realizzazione di due ascensori di collegamento con la piattaforma dei binari e la sistemazione della stessa con pavimentazione tattile.
Il progetto di riqualificazione del piazzale Esperanto sarà attuato in due stralci: il primo – da circa 60mila euro – per i lavori necessari all’accessibilità e alla riorganizzazione del piazzale, creando aree distinte per la sosta delle bici, due zone d’attesa, stalli disabili e “kiss & go”, oltre a separare il traffico di entrata degli autobus da quello di uscita delle auto. Con il secondo stralcio – circa 35mila euro – saranno invece acquistati e collocati gli arredi per le zone di attesa, il punto bus, le aree di sosta e manutenzione delle biciclette.

< Articolo precedente Articolo successivo >