Mercoledý 01 Febbraio01:53:32
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

Il Giallo a Cattolica festeggia 50 anni con Carlo Lucarelli

Anteprima della kermesse venerdì 16 dicembre al centro culturale polivalente con lo scrittore

Eventi Cattolica | 12:02 - 06 Dicembre 2022 Simonetta Salvetti, Franco Forte, Carlo Lucarelli, Barbara Baraldi Simonetta Salvetti, Franco Forte, Carlo Lucarelli, Barbara Baraldi.

Era l'estate del 1973 quando a Cattolica Enzo Tortora, Alberto Tedeschi, storico direttore de Il Giallo Mondadori - e Oreste Del Buono ebbero l'intuizione di dedicare un festival al giallo, il Gran Giallo Città di Cattolica, manifestazione che prevedeva il primo concorso letterario italiano per opere edite ed inedite e appuntamenti con le più importanti personalità dell'universo noir e del poliziesco. 

Da quella prima edizione il Gran Giallo ha visto in concorso scrittori come Loriano Macchiavelli, Bruno Gambarotta, Corrado Augias, Eraldo Baldini, Andrea G.Pinketts, Carlo Lucarelli, e alcuni di loro sono stati in seguito e lo sono ancora componenti della giuria del Premio. 

Da sempre il Premio vanta infatti una giuria d'eccezione composta da alcuni dei più grandi giallisti italiani come in questi ultimi anni Barbara Baraldi, Giancarlo De Cataldo, Maurizio De Giovanni, Carlo Lucarelli, Valerio Massimo Manfredi, Ilaria Tuti, insieme a Franco Forte, direttore de Il Giallo Mondadori.


Nel 1980 la volontà di dare un respiro più ampio al Gran Giallo ha fatto nascere il Festival del giallo e del mistero che diventerà l'anno successivo, grazie all'idea di Felice Laudadio, il MystFest, il festival che prevedeva anche un importante concorso cinematografico dedicato al poliziesco e al mistero che negli anni è divenuto il format che conosciamo oggi: il più importante appuntamento nazionale ed internazionale di genere noir e mystery. Il MystFest comprende ancora il concorso letterario e le opere premiate vengono sempre pubblicate sulla collana de I Gialli Mondadori, ma nel tempo si è arricchito di generi e sguardi aprendosi alle contaminazioni e prevedendo oltre alla letteratura, al cinema, agli incontri, anche la musica, le graphic novel e nuove forme di narrazione. 


Questa ricchezza e pluralità di proposte sarà ancor più protagonista nell'estate del 2023, quella che celebra i 50 anni di Giallo a Cattolica, con l'edizione del MystFest che si terrà dal 26 giugno al 2 luglio, una settimana di eventi che faranno della Regina la capitale del giallo, del mistero e del noir. 


Per accompagnare e preparare questa edizione speciale sono previste numerose anteprime. Si comincia venerdì 16 dicembre (ore 17, Centro Culturale Polivalente, ingresso libero) con Carlo Lucarelli - dal 1991 membro della giuria del Premio Gran Giallo Città di Cattolica – che presenta alla città il suo ultimo romanzo Bell'Abissina. Un'indagine del commissario Marino. 

Lo scrittore emiliano ha fatto un bellissimo omaggio alla città decidendo di ambientare il nuovo Giallo Mondadori proprio a Cattolica, una storia che si svolge durante il periodo fascista e che vede ancora una volta il commissario Marino alle prese con un omicidio, quello di una ragazza, e di un'indagine che può mettere in grave difficoltà il regime. 


A proposito di libri si ricorda che Gran Giallo a Cattolica significa anche un fondo di documentazione del giallo conservato in biblioteca di oltre 15.000 titoli catalogati - tra volumi, romanzi, saggi, tesi di laurea, audiovisivi – oltre a un importante fondo di fantascienza, che documenta la produzione fantascientifica italiana dalle origini fino al 1985, e un fondo del fumetto, comprensivo di testate e di singole monografie, che coprono la produzione editoriale italiana di fumetti a partire dai primi anni '60 fino ai giorni nostri. 

L'accesso alle informazioni bibliografiche è possibile attraverso l'OPAC del Polo della Rete Bibliotecaria di Romagna e Repubblica di San Marino. Grazie ad un progetto di finanziamento diretto, a cura della Regione Emilia Romagna – Patrimonio culturale, è in atto la catalogazione di altri numerosi e importanti titoli di questi fondi speciali. 

< Articolo precedente Articolo successivo >