Giovedý 02 Febbraio12:02:18
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

Calcio RSM, Cosmos-Virtus è il match clou della settimana

In cerca di un’identità precisa Libertas e Domagnano. Derby a Fiorentino

Sport Repubblica San Marino | 16:32 - 02 Dicembre 2022 Calcio RSM, Cosmos-Virtus è il match clou della settimana

Senza dubbio alcuno è Virtus-Cosmos la partita più interessante del fine settimana. Lo scontro al vertice si svilupperà domani a Montecchio (ore 15:00), dove le formazioni di Berardi e Bizzotto si ritroveranno per la terza volta in stagione. I precedenti di Coppa Titano BKN301 hanno spinto la Virtus ai quarti di finale, decretando l’eliminazione dei Gialloverdi – rivoluzionati in estate per affrontare una stagione da protagonisti come in effetti sta avvenendo in campionato. Loro malgrado dispensati dall’impegno infrasettimanale di coppa, arriveranno al delicato confronto con una partita in meno nelle gambe rispetto alla Virtus che affronterà la terza sfida in sette giorni.


In campo domani anche La Fiorita, che si augura una Virtus imbattuta nel contemporaneo big match di Montecchio – condizione che garantirebbe il primato, in caso di successo, anche in previsione del turno di riposo. Impegnati a Fiorentino col Faetano (ore 15:00), i campioni in carica inseguono la quarta vittoria consecutiva, dopo quelle di misura ottenute con Fiorentino, Libertas e Pennarossa. Attenzione però al Faetano dello scatenato Mema, capocannoniere di campionato al pari di Ben Kacem e Prandelli (7). L’albanese, protagonista anche con la NAT di San Marino, arriva da tre doppiette consecutive con San Giovanni, Pennarossa e Juvenes-Dogana, dopo una partita condita da un gol e due assist col Fiorentino. Il tutto nelle ultime cinque partite in cui si innesta anche il 2-0 ai danni del Murata. In salute, la squadra di Girolomoni, che dopo un avvio da dimenticare ha iniziato ad ingranare risultati che l’hanno proiettata al sesto posto in classifica.


In cerca di un’identità precisa Libertas e Domagnano. La rivoluzione tecnica a Borgo Maggiore, che ha portato Sperindio ad avvicendare Cardini in panchina, sembra aver dato la scossa giusta. Dopo l’immeritata sconfitta in campionato col Tre Penne, i Granata hanno impattato l’andata dei quarti di finale con La Fiorita. L’esame Domagnano (domani, ore 15:00 ad Acquaviva) vorrà essere quella del ritorno al successo per il più antico club del Titano. Stesso approccio all’imminente impegno per gli uomini di Amadori, reduci da due sconfitte consecutive per 2-1 con Cosmos e Tre Fiori.


Vogliono invece abbandonare il penultimo posto in classifica, Murata e Cailungo. Appaiate a quota 6 punti, potrebbero ritrovarsi a condividere l’ultima piazza – in caso di pareggio domani a Domagnano (ore 15:00) e successivo successo del Fiorentino nel derby domenicale. Cinque sconfitte in fila per i Bianconeri, che nell’infrasettimanale di Coppa Titano BKN301 hanno impattato 1-1 con la Folgore – di riposo in questo fine settimana. Il Cailungo, invece, ha potuto concentrarsi su questa sfida per preparare il ritorno al successo e spezzare la serie di sconfitte (2), dopo i cinque punti ottenuti con Domagnano, Pennarossa e Libertas.


Occhi puntati sul derby del Castello di Fiorentino, per quel che concerne l’offerta domenicale. Alle 15:00, ovviamente al Federico Crescentini, le squadre di Selva e Malandri si affronteranno con obiettivi di portata differente, ma accomunati dalla necessità di inseguire un successo. Per il Tre Fiori, significherebbe allungare la serie positiva di vittorie: unici ad aver vinto le ultime cinque di campionato, i Giallobù hanno superato di misura anche l’ostacolo Virtus nell’andata dei quarti di Coppa Titano BKN301. La classifica li vede a -2 da La Fiorita capolista e appaiati al Cosmos che però deve ancora osservare il turno di riposo rispetto ai club di Fiorentino e Montegiardino. Colagiovanni e compagni chiuderanno invece un ciclo terribile, che li ha portati ad affrontare consecutivamente le prime quattro della classifica. A dispetto delle ottime prestazioni con La Fiorita (1-2, con rimpianti) e Tre Penne (1-1), l’ultima uscita a segnato una pesante sconfitta col Cosmos (0-4).


In campo anche il Tre Penne domenica (Montecchio, ore 15:00), reduce dalla prima sconfitta stagionale – patita per mano della Juvenes-Dogana in coppa. La formazione di Ceci è ancora imbattuta in campionato, dove paga un ritardo di tre punti da La Fiorita ed uno dall’accoppiata Cosmos-Tre Fiori. Di fronte un avversario ostico e quadrato come il San Giovanni, che ha dimostrato di non avere mezze misure: in campionato nessun pareggio, a fronte di quattro vittorie e cinque sconfitte. I Rossoneri di Tognacci occupano attualmente la settima posizione e torneranno in campo a tre settimana di distanza dall’ultima volta – complici il turno di riposo e la pausa per gli impegni della Nazionale.


Chiudono il programma Juvenes-Dogana e Pennarossa (domenica a Montecchio, ore 15:00). Entrambe reduci da prestazioni altalenanti che ne hanno fissato il posizionamento a metà classifica, hanno le qualità per immaginare una regular season a ridosso della soglia play-off. Recentemente, la Juvenes-Dogana ha dimostrato di potersela giocare anche con formazioni costruite per vincere (vedi il 3-1 in coppa con il Tre Penne), salvo inciampare in gare in cui il club di Serravalle partiva coi fattori del pronostico. Croce e delizia, insomma, di una fase di ripartenza letale e che rischia di incepparsi quando gli spazi – nella metà campo avversaria – si riducono sensibilmente. Di contro, il Pennarossa sta accusando qualche problemino a inanellare risultati e il debutto di Massimo Gori in panchina non ha aiutato ad invertire il trend nell’immediato. Nonostante il terzo miglior attacco ed una difesa più che in linea con le squadre immediatamente posizionate al di sotto della zona play-off, il Pennarossa ha ottenuto tre sole vittorie, per non parlare dell’unico punto ottenuto nelle precedenti cinque partite.



< Articolo precedente Articolo successivo >