Lunedė 30 Gennaio10:54:03
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

Rimini, locali pubblici vietati per due molestatori seriali

Il Questore emette due provvedimenti: niente più stazione e bar per due soggetti

Cronaca Rimini | 12:58 - 01 Dicembre 2022 Foto di repertorio Foto di repertorio.

Era stato sorpreso dalla Polfer all'interno della stazione ferroviaria a chiedere in modo molesto denaro ai viaggiatori, rendendo sgradevole l'attesa del treno anche con comportamenti contrari alla pubblica decenza. È un 55enne originario della provincia di Taranto il protagonista delle gesta che gli sono valse un secondo provvedimento di Divieto di accesso alle Aree Urbane (DACUR) emesso dal Questore di Rimini (già ne pendeva uno nei suoi confronti). Il Dacur in questione prevede il divieto, per 6 mesi, di accedere all’area della Stazione di Rimini e alle relative pertinenze. La violazione del sopra citato provvedimento è punita con l’arresto da 6 mesi ad un anno.

Un secondo Dacur è stato emesso invece nei confronti di un cittadino straniero, residente a Rimini, che lo scorso mese aveva creato grave disordine in un noto locale di Rimini, ove lo stesso, oltre a molestare gli avventori presenti aveva anche rotto un bicchiere in testa all’addetto alla vigilanza che tentava di allontanarlo, per poi essere tratto in stato di arresto per il reato di resistenza a Pubblico Ufficiale dalla Polizia. Non potrà più stazionare nelle immediate vicinanze di bar e pub siti nella Provincia di Rimini per i prossimi due anni. ualora il ragazzo venga denunciato per l’inosservanza della misura imposta, rischia la pena della reclusione da sei mesi a due anni e la multa da 8.000 a 20.000 euro. 

< Articolo precedente Articolo successivo >