Sabato 28 Gennaio18:40:37
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

Il mestiere dello chef tra popolarità crescente e grandi responsabilità

Negli anni più recenti, questa figura professionale ha acquisito via via maggiore popolarità

Attualità Nazionale | 07:40 - 30 Novembre 2022 Il mestiere dello chef tra popolarità crescente e grandi responsabilità

Lo chef è la figura di più alto livello della cucina, fondamentale per l’organizzazione e il successo di un ristorante. Responsabile di coordinare e dirigere tutti i componenti nella brigata, li guida anche nell’apprendimento di nuove tecniche e ella formazione professionale.
 
La cultura culinaria è uno dei fondamenti sociali del nostro Paese. Ma l’enogastronomia e tutto l’indotto rappresentano un asset importante e decisivo anche in chiave economica. Industrie come la ristorazione, il turismo e l’ospitalità hanno un peso di tutto rilievo nella definizione del PIL dell’Italia, uno Stato che ogni anno attira milioni di visitatori provenienti da ogni angolo del mondo.
 
Tra i professionisti di maggior rilievo nel settore bisogna necessariamente citare quella dello chef. Il termine deriva dal francese “chef de cuisine” e sta a indicare il cuoco responsabile della parte organizzativa e creativa della cucina di un ristorante. Negli anni più recenti, questa figura professionale ha acquisito via via maggiore popolarità grazie ad alcuni programmi televisivi di fama internazionale. Chef più o meno stellati come Alessandro Borghese, Antonino Cannavacciuolo e Carlo Cracco sono diventati delle vere e proprie celebrità non solo nelle cucina, ma anche sul piccolo schermo.
 
Gli show televisivi hanno contribuito a generare un forte interesse nei confronti dell’attività e delle mansioni dello chef, mettendo in luce il suo ruolo di capo della brigata di cucina. Ruolo che, in un certo senso, può essere facilmente paragonato a quello di un direttore d’orchestra, responsabile di coordinare l’esecuzione di tutti gli strumenti (in questo caso, di tutti i componenti della brigata).
 
Tra le mansioni di uno chef, oltre chiaramente alla scelta delle portate da inserire nel menù e all’assortimento del magazzino, si annovera in aggiunta la selezione e la formazione dei professionisti che compongono la sua brigata. Il “capocuoco” ricopre pertanto un ruolo di grande responsabilità sotto molteplici aspetti, dal momento che dalle sue scelte può anche dipendere il maggiore o il minore successo di un ristorante.
 
Per trovare tutte le posizioni aperte come chef in varie zone d'Italia è possibile consultare la sezione riservata agli annunci di lavoro come chef su camerieri.it, portale verticale interamente dedicato a chi cerca un impiego nel mondo della ristorazione, dell’accoglienza e dell’hospitality. Di norma, ai candidati si richiedono il diploma di scuola alberghiera, alcuni di anni di esperienza come chef e dimostrate capacità gestionali, indispensabili per condurre l’attività del ristorante.

< Articolo precedente Articolo successivo >