Mercoledì 01 Febbraio01:54:33
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

Pneumologia, l'Infermi può sorridere: inaugurate le nuove sale

Saranno dedicate alle attività specialistiche della pneumologia interventistica

Attualità Rimini | 16:29 - 29 Novembre 2022 Taglio del nastro per le nuove sale di Pneumologia dell'Infermi Taglio del nastro per le nuove sale di Pneumologia dell'Infermi.

Sono state inaugurate questa mattina (29 novembre) all'Ospedale Infermi di Rimini, le nuove sale di Pneumologia interventistica, dell'Unità Operativa di Pneumologia di ambito provinciale, diretta dal dott. Luigi Lazzari Agli.

I nuovi locali inaugurati saranno dedicati alle attività specialistiche della pneumologia interventistica e rappresentano un insieme di ambienti dove potranno essere eseguite sofisticate procedure mininvasive, anche in anestesia generale, per la diagnosi e la terapia di diverse malattie tumorali, infiammatorie e infettive dell'apparato respiratorio.

La realizzazione delle due sale è stata possibile grazie ad un investimento, da parte dell'Azienda Sanitaria della Romagna, di circa un milione di euro, dei quali 720.000 destinati all'intervento di ristrutturazione completa, comprensivo di impiantistica e adeguamento alle normative tecniche di sicurezza e antincendio e circa 300.000 euro per l'acquisto di tecnologie e arredi.

La realizzazione complessiva è stata possibile inoltre, grazie alla generosa donazione da parte della Maggioli SPA di Rimini, che con un investimento di circa 500.000 euro nel biennio 2021-2022, per l'acquisto di attrezzature e strumenti, ha permesso di integrare e completare quanto realizzato dalla Azienda sanitaria della Romagna.  

Grazie a questa sinergia di intenti, le sale saranno dotate delle più moderne tecnologie, quali broncoscopi ed eco-endoscopi di ultima generazione; saranno inoltre fornite di sistemi di acquisizione video e di salvataggio dei dati perfettamente integrati con i sistemi informatici dell'azienda e potranno essere messe in collegamento con l'esterno per dirette video degli esami, videoconferenze e discussione "live" dei casi clinici. 

La Pneumologia dell'ambito provinciale riminese ha eseguito, dal 1 gennaio  2022 ad oggi, ben 27.000 prestazioni tra visite e prestazioni specialistiche, per un totale di oltre 10.200 pazienti assistiti.

"Le nuove sale ed i nuovi strumenti – ha dichiarato il direttore della UO Pneumologia Lazzari Agli  - daranno la possibilità di incrementare tutte le attività della sfera pneumologica sia nel distretto di Riccione che in quello di Rimini. Le nuove attrezzature ci permetteranno di elevare anche la qualità degli esami: avere a disposizione un broncoscopio ultrasottile, il primo ed unico ad essere presente in azienda, consentirà un aumento della resa diagnostica nella identificazione dei tumori polmonari. Continueremo poi ad occuparci ed a perfezionarci nella attività di endoscopia neonatale e pediatrica, che rappresenta una nostra prerogativa peculiare. Un ringraziamento profondo va alla famiglia Maggioli per aver saputo individuare le necessità, intervenendo con una elargizione liberale di enorme valore e spessore, soprattutto per la qualità delle attrezzature donate".

E' importante sostenere il nostro sistema sanitario, è importante farlo nel quotidiano oltre l'emergenza, per supportare l'innovazione tecnologica e le performance all'avanguardia di strutture fondamentali per il territorio. La salute è un tema strategico, come accolto anche nel Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza, imprescindibile per la crescita del Paese e per l'inclusione sociale; è l'asse portante del rafforzamento della sanità territoriale e del miglioramento degli standard di cura. Un settore, quello sanitario, essenziale per le fasce più a rischio e per ridurre anche i divari culturali e di genere; come donna e cittadina non posso non sentirmi particolarmente coinvolta. – commenta Amalia Maggioli, Consigliere Delegato Commerciale, Marketing, Estero del Gruppo Maggioli, che prosegue - Per il Gruppo Maggioli e per la nostra famiglia questa donazione vuole rappresentare un contributo concreto, spinto da un forte senso di responsabilità e partecipazione, per creare valore sociale, economico e ambientale."

La cerimonia di inaugurazione è stata anche l'occasione per ringraziare altri donatori, aziende private, gruppi della società civile e Associazioni di volontariato, che con una vera e propria task force, hanno sostenuto la Pneumologia di tutto l'ambito provinciale, fin dal primo momento e per tutto il periodo della pandemia da Covid 19, donando dispositivi di sicurezza, di protezione individuale e attrezzature, indispensabili per fare fronte al periodo emergenziale.

Tra questi, Banca Malatestiana con un impegno di oltre 100.000 euro, Ail Rimini, con donazioni di circa 59.000 euro raccolte tramite iniziative di fund raising e, a seguire, l'Associazione Asmallergia, il Comitato CRI di Riccione, l'Associazione italiana lotta alla distrofia muscolare UILDM - sezione di Rimini, la Cooperativa Braccianti Riminese, il Rotary Club di Riccione e Cattolica, l'Ordine degli avvocati di Rimini, per donazioni complessivamente pari a circa 39.000 euro.

"Si tratta di donazioni a beneficio dell'intera comunità – ha sottolineato  Francesca Raggi, Direttrice della direzione medica di Presidio ospedaliero – quale attestazione di fiducia nei confronti della nostra sanità e dei professionisti, che per troppo tempo sono stati impegnati senza sosta nel contrasto alla pandemia".

Anche da parte della Direzione dell'Azienda Usl della Romagna, un ringraziamento sentito  per il generoso gesto a favore della sanità locale, che conferma la sensibilità  e la Responsabilità sociale che  Imprese, Banche e Associazioni del territorio da sempre manifestano, sostenendo le necessità assistenziali dell'Azienda Usl romagnola".

< Articolo precedente Articolo successivo >