Martedý 07 Febbraio08:19:00
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

Rimini, il giardino sensoriale delle 'Maestre Pie' approvato dall'esperto

Il prof. Roberto Farné nel campus di Rimini ha creato il Centro di Ricerca e Formazione sull’Outdoor Education

Attualità Rimini | 12:28 - 29 Novembre 2022 Veduta area di parte del giardino Veduta area di parte del giardino.

Il Professor Roberto Farnè, fa visita alle scuole delle Maestre Pie di Rimini e ‘promuove’ il giardino sensoriale realizzato con i finanziamenti della Presidenza del Consiglio dei Ministri attraverso il bando “Educare” al quale, lo storico Istituto, ha partecipato lo scorso anno.

Farnè, che attualmente è professore a contratto nell’Università di Bologna, ha fatto nascere insieme ad altri colleghi e colleghe il Centro di Ricerca e Formazione sull’Outdoor Education presso il dipartimento di Scienze per la Qualità della Vita, nel Campus di Rimini, è curatore e ispiratore di molte esperienze di outdoor education nelle scuole italiane. La sua visita ha anche permesso di creare un momento di confronto e formativo con le insegnati dell’istituto Maestre Pie dell’Addolorata di tutte le scuole nella provincia di Rimini.

“L’outdoor education – ha commentato nel corso dell’incontro il Farnè - è un modo sostenibile per restituire all’infanzia dei momenti di sviluppo fondamentali che non sono più connaturati all’essere bambino. L’ ambiente esterno amplifica l’educazione e l’apprendimento. I bambini fuori stanno bene, le difficoltà e le resistenze spesso si incontrano soprattutto da parte delle insegnanti. Ma quando si intraprende questa modalità, cioè considerare l’ambiente esterno un ambiente di apprendimento normale, come quello interno, La qualità dell’educazione e il benessere di bambini e adulti migliora decisamente, come tutte le ricerche confermano”.

Il progetto presentato alla Presidenza del Consiglio dei Ministri ha visto il coinvolgimento delle scuole dell’infanzia e primarie dell’Istituto. I cortili interni del grande edificio, nel cuore del centro storico di Rimini, sono stati completamente ‘ripensati’ e progettati per svolgere attività non solo ludiche ma anche e soprattutto di apprendimento.



“La visita del Professor Farnè – dichiara Suor Mirella Ricci legale rappresentante dell’Istituto Maestre Pie dell’Addolorata – è stata molto importante per noi e per i nostri insegnanti. Una conferma che la strada intrapresa a livello educativo è innovativa e al contempo efficace per una didattica che oggi giorno deve essere dinamica e coinvolgente. Chi lavora professionalmente in campo educativo ha il compito di condurre i bambini e le bambine su campi d’esperienza che stimolano anche le capacità senso-motorie, la manualità, l’espressività il bisogno di essere attivi nei confronti della realtà, di mettersi alla prova. Con i giardini sensoriali abbiamo iniziato questo percorso soprattutto per i più piccoli”.

“Un ringraziamento – continua Suor Mirella - va anche a tutti gli insegnanti che hanno seguito il progetto e che ci hanno creduto, solo grazie a loro è stato possibile raggiungere questi risultati”. 

< Articolo precedente Articolo successivo >