Lunedì 30 Gennaio09:11:02
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

Il giornalista di mafia Salvo Palazzolo ospite del progetto "Racconti di Legalità"

Prosegue l'attività di promozione e diffusione della cultura della legalità

Attualità Bellaria Igea Marina | 14:31 - 28 Novembre 2022 Il giornalista di mafia Salvo Palazzolo ospite del progetto "Racconti di Legalità"

Prosegue l'attività di promozione e diffusione della cultura della legalità che da anni porta avanti l'Osservatorio sulla criminalità organizzata della provincia di Rimini con il contributo della Regione Emilia-Romagna. 

Dopo l’incontro di domenica 27 novembre al Museo della Città di Rimini con Salvo Palazzolo, l’inviato speciale di Repubblica che da anni racconta il fenomeno mafioso in Italia è stato protagonista questa mattina (28 novembre), presso il Teatro Astra di Bellaria Igea Marina, dell'incontro "Racconti di Legalità", un'iniziativa congiunta del Comune di Bellaria Igea Marina e dell'Osservatorio sulla criminalità organizzata della provincia di Rimini.

Un appuntamento che dà continuità alle iniziative di promozione e diffusione della cultura della legalità da anni portate avanti da quell’Osservatorio di cui il Comune di Bellaria Igea Marina è ente capofila.

L’incontro odierno, introdotto e moderato dal dirigente comunale e provinciale Ivan Cecchini, ha visto la prestigiosa partecipazione del Sostituto Procuratore della Repubblica Stefano Celli e del Comandante Provinciale della Guardia di Finanza di Rimini, Colonnello Alessandro Coscarelli, intervenuti insieme al Sindaco Di Bellaria Igea Marina Filippo Giorgetti e al giornalista e scrittore Salvo Palazzolo, cronista delle vicende siciliane di mafia degli ultimi trent'anni. Presente anche l’Assessore del Comune di Rimini Francesco Bragagni.

Un appuntamento che, in linea con le politiche di sensibilizzazione delle giovani generazioni condotte dall’Osservatorio, ha visto la partecipazione degli alunni della scuola secondaria di primo grado Alfredo Panzini e della I B dell’Alberghiero Malatesta di Bellaria Igea Marina, nonché di una delegazione di studenti dell'istituto superiore Serpieri di Rimini. Per i ragazzi, un'occasione di conoscenza dei fenomeni di infiltrazione e radicamento della criminalità organizzata anche sul nostro territorio, con l'obiettivo di partire proprio dai giovani nella costruzione di quegli “anticorpi sociali” indispensabili per la prevenzione e il contrasto dei fenomeni illeciti, ma anche per promuovere e diffondere una cultura della legalità. Ragazzi che hanno mostrato grande interesse, interagendo e ponendo, a conclusione della mattinata, numerose domande ai relatori.

< Articolo precedente Articolo successivo >