Giovedý 02 Febbraio12:25:37
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

Cattolica, Massimo Recalcati e Mario Perrotta in teatro con 'La strada'

Mercoledì 30 novembre al Teatro della Regina. Un padre e un figlio, sulle strade di un mondo devastato da una catastrofe cercano una via di salvezza

Eventi Cattolica | 11:00 - 28 Novembre 2022 Mario Perrotta e Massimo Recalcati Mario Perrotta e Massimo Recalcati.

Mercoledì 30 novembre alle 20.30 è in programma un evento speciale al teatro della Regina, che nasce da un romanzo di enorme successo come La strada di Cormac McCarthy. A portarlo in scena due protagonisti d'eccezione: Massimo Recalcati e Mario Perrotta, un incontro tra due delle voci più significative della cultura contemporanea che intreccia stili e temi cari alle loro scritture. 


Un padre e un figlio, sulle strade di un mondo devastato da una catastrofe a noi ignota, cercano una via di salvezza, ostinatamente, contro ogni ragionevole evidenza: intorno a loro uomini che mangiano altri uomini, un paesaggio post-apocalittico, spogliato di ogni forma d'esistenza, non un fiore, non un rapporto umano.  

Ma il padre e il figlio portano con sé la scintilla primordiale. È il colore del fuoco, il rosso vivo della passione, dell'esistenza, del sangue, che lancia un messaggio di fede incrollabile nella vita, nonostante tutto sembri tramare per una vittoria delle tenebre.  

Da questo nucleo nasce l'idea di portare in scena in forma di indagine un gioco intimo a due, tra brani del romanzo cui Perrotta dà voce e corpo e l'originalissima rilettura di Massimo Recalcati, accompagnati da un potente contrappunto musicale. Un evento speciale quantomai attuale e necessario in questa fase di rinascita dall'orrore della pandemia. 

 

 
 

Il prossimo appuntamento della stagione è martedì 6 dicembre ed è la prima data dedicata alla danza. Al Salone Snaporaz il coreografo Manfredi Perego si misura con Totemica+Ruggine una riflessione su ciò che si crea nell'antagonismo tra buio e luce attraverso due coreografie che non generano risposte ma la possibilità di immergersi in questi stati d'animo e poterli sviscerare senza pregiudizi. In scena in Totemica Chiara Montalbani. 

< Articolo precedente Articolo successivo >