Mercoledý 30 Novembre12:37:27
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

Calcio Seconda, il ds Trivulzio: 'Rimini United, rialzarsi subito'. E guarda al mercato

'Il ko per 4-1 contro il Real San Clemente maturato per tre errori individuali. L'obbiettivo sono i playoff'

Sport Rimini | 16:14 - 24 Novembre 2022 La squadra del Rimini United La squadra del Rimini United.


Dopo due vittorie di fila il Rimini United ha fallito l’esame di maturità perdendo sul campo del Real San Clemente per 4-1. Un ko in una partita che aveva un significato particolare visto che nella stagione scorsa la sfida, oltre che nella stagione regolare, si era consumata anche nella finale playoff vinta proprio dal Real San Clemente.

Una sconfitta pesante ad una lettura superficiale, in realtà il ko è maturato in dieci minuti di follia nella prima parte della ripresa quando il match era sull’1-1. “Purtroppo ci siamo condannati con le nostre mani – dice senza tanti giri di parole il direttore sportivo del Rimini United Federico Trivulzio - tre errori grossolani individuali ci sono costati la partita e hanno reso il risultato finale molto pesante, oltre i nostri demeriti, perché fino all’1-1 la partita era stata in equilibrio. Ogni tentativo di recupero a quel punto era impossibile. C'è molto rammarico e purtroppo anche contro il San Bartolo all'esordio abbiamo pagato a caro prezzo un errore: insomma, avremmo potuto avere qualche punto in più. Non ci resta che guardare avanti e cercare subito il riscatto”.

Il calendario vi pone di fronte una avversario scorbutico, il Real Riccione.
“E' vero, anche se ha 10 punti è un avversario temibile per l'esperienza e il talento di molti suoi giocatori e nell'ultimo turno ha messo alle corde la capolista Young Santarcangelo perdendo 2-1. Detto questo, il Rimini United deve vincere per ritornare nella zona playoff da cui siamo per il momento usciti”.

Ad inizio dicembre si apre il mercato. La società farà movimenti?
“Cerchiamo due pedine: un portiere collaudato ed un centrocampista d'esperienza in grado di prendere le redini del reparto e di dare ordine alla manovra. Valuteremo poi per quanto riguarda la difesa se occupare o meno la casella del terzino sinistro visto che per motivi di studio non potremo contare sul 2003 Spano”.

Trivulzio, qual è il bilancio dopo nove giornate?
“Ci mancano dei punti per errori nostri, per aver pagato dazio all'inesperienza soprattutto negli scontri diretti e per la ricerca del migliore assetto tattico che ora abbiamo individuato in attacco con lo spostamento di Mezgour sulla fascia e l'utilizzo di Sagliocco come punta centrale. Abbiamo avuto alti e bassi che hanno coinvolto anche i giovani che restano comunque la nota lieta: un manipolo di 2005 sono stabilmente nella rosa della prima squadra. Ci sono 17 partite da giocare, sono tante e contiamo al più presto di trovare continuità e recuperare qualche posizione in classifica”.

< Articolo precedente Articolo successivo >