Lunedý 30 Gennaio10:57:04
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

Calcio C, Rimini-Imolese 3-1. Gaburro: 'Bella vittoria, tre gol super. Ma non abbiamo brillato'

Il tecnico: 'Abbiamo sofferto tanto a livello tattico e mentale: la squadra non è al top anche fisicamente'

ASCOLTA L'AUDIO
Sport Rimini | 23:45 - 29 Novembre 2022 Marco Gaburro Marco Gaburro.

Ra-ta-ta-tà! Esplode la mitragliatrice di Claudio Santini al Romeo Neri e il Rimini festeggia i tre punti nel match valevole per la sedicesima di campionato contro l'Imolese. I biancorossi si portano in vantaggio in avvio di gara, ma vengono raggiunti da Zagnoni alla mezzora. Ci pensa allora Santini a chiudere definitivamente i giochi con altre due reti al 37' e all'83', per il definitivo 3-1.
Vittoria fondamentale per i biancorossi reduci dalla sconfitta di Reggio Emilia e da un periodo  con prestazioni in chiaroscuro. 'Hombre del partido', come detto, Santini che con la tripletta odierna si porta a 9 gol in campionato, in vetta alla classifica dei cannonieri del Girone B (in compagnia dell'anconetano Spagnoli). Per il Rimini sono invece 25 i punti in classifica: la zona playoff resta nel 'mirino'.

Mister Marco Gaburro commenta con soddisfazione il successo dei suoi ragazzi, anche se non nasconde le difficoltà.
"Sono molto contento per il risultato - dice il tecnico - mi sono piaciuti i gol, di ottima fattura, ma abbiamo sofferto troppo a livello tattico e mentale. La squadra non sta attraversando un periodo semplice, lo sappiamo, ma tra la bella prestazione offerta contro la Reggiana e la vittoria di oggi, preferisco senz'altro i tre punti. Siamo indietro su molte cose, dobbiamo fare quadrato, fare più punti possibili fino alla sosta e poi rimetterci a posto".
Nonostante il periodo non semplice sono comunque due i successi nelle ultime tre gare: ruolino di marcia che infonde una certa tranquillità.
"Sì, bisogna che la squadra si tranquillizzi - analizza ancora Gaburro - che recuperi convinzione in quello che sa fare. Non si discutono né i valori dei calciatori, né tantomeno la voglia di far bene, ma a volte la testa fa brutti scherzi e oggi onestamente potevamo gestire meglio certe situazioni. Abbiamo corso a vuoto, avuto problemi fisici: questo significa che abbiamo fatto più fatica di quello che era lecito aspettarsi. Create comunque tante occasioni? Sicuramente sì, ma dietro abbiamo faticato troppo almeno fin quando non ci siamo messi a quattro e dobbiamo analizzare bene i motivi".

Dall'altra parte il debuttante Giuseppe Anastasi commenta così il match (Imolese alla quinta sconfitta di fila): “Sono un po’ rammaricato per quello che abbiamo fatto e costruito nei 90 minuti in cui abbiamo confezionato una ottima prestazione. Abbiamo giocato a viso aperto, sull’1-1 abbiamo avuto due-tre occasioni importanti, secondo me c’è un fallo di mano all’interno dell’area. Secondo me abbiamo fatto una gran partita. Dobbiamo essere più cinici. Il Rimini? Ha delle individualità che possono fare la differenza”.


ASCOLTA L'AUDIO
< Articolo precedente Articolo successivo >