Giovedý 01 Dicembre08:48:42
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

Calcio Prima, Bellariva leader in solitudine. Canini: 'Con il Riccione gran prova di carattere'

Il centrocampista a segno con un eurogol: 'Il futuro? Lo scopriremo lungo il cammino'. E domenica big match con il Villamarina

Sport Rimini | 14:59 - 23 Novembre 2022 Lorenzo Canini (numero 8) ha sferrato il tiro del 2-1 (foto Bellariva Calcio) Lorenzo Canini (numero 8) ha sferrato il tiro del 2-1 (foto Bellariva Calcio).

Dopo aver battuto il Gatteo e il Superga in trasferta, pareggiato sempre fuori casa contro il Roncofreddo e piegato tra le mura amiche nell’ultimo turno il Riccione (3-1) - tutte squadre di prima fascia - il Bellariva è balzato al comando della classifica in solitudine. E domenica prossima sul campo di un’altra big, il Villamarina, cercherà di difendere il suo prezioso primato certamente inatteso alla vigilia della stagione.


“Dopo due pareggi di fila con Bagnese e Roncofreddo eravamo al bivio: dovevamo cercare di fare uno scatto mentale per posizionarci stabilmente nella parte sinistra della classifica. Il colpaccio esterno contro il Superga ci ha dato la carica e contro il Riccione abbiamo fatto il bis con una prova di grande carattere – spiega Lorenzo Canini, uno dei veterani – Sotto di un gol al 4’, non ci siamo disuniti e abbiamo macinato gioco con lucidità e sotto questo profilo l'apporto del nostro regista Simone Rinaldi è stato fondamentale. Abbiamo pareggiato su rigore di Bargelli e siamo andati in vantaggio nel primo tempo per poi chiuderla nella ripersa in contropiede con Bargelli nonostante l’inferiorità numerica per mezzora per l’espulsione di Zamagni”.

Il 2-1 l’ha firmato lei. Una rete spettacolare…
“Segno poco, un paio di reti all’anno, ma di solito sono pesanti. E’ vero, è stato un bel gol: tiro dal limite di destro e palle nel sette. La cosa bella al di là della conclusione è stata l’azione nata su uno schema che proviamo spesso in allenamento. Sono contento perché nelle ultime giornate sono arrivati gol anche dai centrocampisti: oltre al sottoscritto, hanno realizzato Marco Rinaldi, Mularoni e Zamagni, segno che la squadra facendo bene nel suo complesso e oltre al nostro bomber Bargelli (12 gol in 11 giornate) abbiamo più armi per arrivare alla rete”.


Canini, cosa cambia adesso per il Bellariva?
“E’ una sorpresa anche per noi il primato, il campo ha detto che abbiamo dei valori e questo ci fa piacere. Ma per noi non cambia nulla, viviamo il momento felice con serenità sapendo qual è il nostro obiettivo, la salvezza il più possibile anticipata. Non abbiamo pressioni né tanto meno ce le mettiamo adesso, dobbiamo continuare con la nostra spensieratezza e cammin facendo vedremo cosa continuerà a dire il campo. La classifica è corta con sette squadre in quattro punti, c’è un grande equilibrio e la strada è molto lunga, a dicembre si apre il mercato e qualche cub potrebbe rinforzarsi. Meglio vivere alla giornata”.

Tra l’altro il prossimo impegno è in trasferta contro il Villamarina…

“Appunto, insegue ad una lunghezza assieme al Riccione. E’ un avversario fortissimo con qualche giocatore di categoria superiore, è accreditato per la vittoria finale come il Riccione e nella scorsa stagione ci ha battuto due volte. Ripetersi è sempre difficile, tanto più ora che il Bellariva è capolista”.


< Articolo precedente Articolo successivo >