Mercoledý 01 Febbraio01:21:10
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

Rimini, venti donne vittime di violenza accolte nella stanza a loro dedicata

Una stanza tutta per sé compie un anno: 'Con la pandemia violenze sulle donne aumentate'

Attualità Rimini | 14:08 - 23 Novembre 2022 Rimini, venti donne vittime di violenza accolte nella stanza a loro dedicata


Sono 20 le vittime di violenza ascoltate in un anno in ambienti protetti nelle caserme dei carabinieri della Provincia di Rimini. Ad un anno dalla realizzazione di 'Una stanza tutta per sé', lo spazio per la prima accoglienza di donne vittime di violenza, promosso da Soroptimist International insieme al Comando provinciale dei carabinieri e con il contributo della Provincia, il comandante provinciale, colonnello Mario La Mura, traccia un bilancio.
"Nell'ultimo anno, successivamente all'avvento della pandemia ed alle restrizioni imposte dai periodi di lockdown - spiega -, si è assistito anche in questa città ad un aumento dei casi di violenza nei confronti di donne e soggetti deboli, tre dei quali culminati in efferati episodi di cronaca".

Oltre alla sala presente all'interno del Comando provinciale di Rimini, ve n'è una presso la Tenenza di Cattolica e un'altra presso la Compagnia di Novafeltria. "Si è notato che - prosegue La Mura - la serenità dell'ambiente che ti accoglie e la professionalità dell'operatore di polizia sono fattori che non possono prescindere l'uno dall'altro". "Dobbiamo lavorare insieme, associazioni, istituzioni, scuole e famiglie per cambiare e sradicare mentalità e comportamenti inaccettabili e che non devono essere tollerati in nessun modo", commenta Gabriella Vitri, presidente del Soroptimist International, Club di Rimini.


< Articolo precedente Articolo successivo >