Martedý 07 Febbraio10:22:16
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

Bloccato l'utilizzo del piano terra di Casa Madiba, attivisti in presidio davanti al comune

Giovedì dalle 18 gli attivisti saranno presenti in presidio durante il consiglio comunale di Rimini

Attualità Rimini | 12:08 - 23 Novembre 2022 Immagine di repertorio Immagine di repertorio.

Giovedì 24 novembre alle ore 18 i rappresentanti e sostenitori di Casa Madiba saranno in presidio davanti al Comune di Rimini.

"In vista della scadenza dell'Istruttoria per la gestione degli spazi dell'ex Caserma dei Vigili del Fuoco in Via Dario Campana, il 25 ottobre scorso" si legge nella nota di Casa Madiba "riceviamo sulla PEC dell'Associazione Rumori Sinistri, una delle associazioni che ha formalmente in gestione gli spazi di Casa Madiba, una comunicazione in cui il Comune di Rimini ci informa che è inibito l'utilizzo del piano terra di Casa Madiba per "il tempo utile al perfezionamento delle verifiche" strutturali dell'edificio.
Detto in altri termini, il Comune impedisce l'utilizzo della sala più grande a piano terra di Casa Madiba Network dove si svolgono le iniziative ricreative, culturali e di autofinanziamento per sostenere le numerose progettualità attivate e far fronte alle spese delle utenze che la stessa comunicazione, sottolinea, rimarranno a nostro carico."
"Siamo consapevoli che la struttura del Network vada messa in sicurezza" continua la nota "e sia deficitaria di alcuni servizi come ad esempio un bagno a piano terra che consenta a tutti anche ai disabili l'accesso. Siamo stati proprio noi a chiedere che, alla luce dell'arrivo dei finanziamenti del PNRR, si facessero le modifiche strutturali anche a questo spazio affinchè fosse sicuro e accessibile a tutti/e perchè vogliamo ricordare si tratta di un immobile di proprietà pubblica."



< Articolo precedente Articolo successivo >